JUNIOR CINEMA: Le uscite di APRILE 2013

JUNIOR CINEMA: Le uscite di APRILE 2013

Le uscite di aprile sono certamente più numerose e sostanziose di quelle di marzo. Inoltre, ci sono film per tutte le categorie, distribuiti anche meglio nell’arco del mese. Escludendo “Scary Movie 5” (uscita 18 aprile, dostribuzione: Lucky Red) che non può essere certo, per le consuete volgarità e situazioni negative che presenta, considerato un film per ragazzi, gli altri sono tutti titoli interessanti e validi. Vediamoli in dettaglio:

 

Bianca come il latte, rossa come il sangue

di Giacomo Campiotti

Con: Filippo Scicchitano, Aurora Ruffino, Gaia Weiss, Luca Argentero. Distribuzione: 01 Distribution. Genere: Drammatico. Durata: 102′ (Junior Cinema: Young – Teens) (uscita 4 aprile)

Bianca come il latte, rossa come il sangue è stato un esordio letterario di quelli davvero rari, quelli di un uomo di trent’anni, Alessandro D’Avenia, che è riuscito a descrivere l’amore di un adolescente per una sua coetanea raccontando la vita di una persona in perenne trepidazione. Il protagonista di questa storia è un sedicenne innamorato di una ragazza che però sembra non notarlo, almeno all’inizio. Leo (Filippo Scicchitano) non sa come conquistare Beatrice (Gaia Weiss) e si rivolge sempre alla sua migliore amica Silvia (Aurora Ruffino) per avere consigli su come muoversi dentro un campo per lui ancora sconosciuto: l’amore. Quando Leo finalmente conosce la sua amata, scopre che lei ha tutt’altro per la testa e che sta soffrendo molto per una malattia molto grave. Dice il regista: “A sedici anni il tiepido non esiste. Ho cercato di realizzare un film che faccia sorridere ma anche pensare e commuovere. Un difficile equilibrio sul filo del rasoio. Parlare di valori, senza retorica. Raccontare un dolore ma avere un film pieno di vita. Mi sono avvicinato con grande rispetto e curiosità verso questi giovani attori. Il mio lavoro è stato soprattutto al loro servizio. Per aiutarli a non recitare, ma ad essere se stessi mantenendo la loro verità spiazzante.” Un film che parla di giovani in modo non banale e affronta tematiche importanti con rispetto e partecipazione. da utilizzare anche in ambito scolastico e per discussioni e confronti con i giovani.

 

Le avventure di Zarafa. Giraffa Giramondo

di Rémi Bezançon, Jean-Christophe Lie

Distribuzione: Good Films. Genere: Film d’animazione. Durata: 78′ (Junior Cinema: Baby) (uscita 4 aprile)

Le avventure di Zarafa narra la storia della prima giraffa ad essere sbarcata in Francia come strabiliante dono del pascià egiziano per il re francese. Una giraffa diventata leggenda, una giraffa diversa dalle altre che attraversò l’Africa e la Francia a piedi, in nave e in mongolfiera a tappe serrate in mezzo a folle entusiaste di fronte allo stravagante ed elegante incedere dell’esotico animale. Animazione tradizionale per un film piacevole, accattivante per i bambini e da utilizzare anche a livello scolastico per i più piccoli.

 

Le avventure di Taddeo l’esploratore

di Enrique Gato. Film d’animazione. Distribuzione: Eagle Pictures (Junior Cinema: Baby) (uscita 11 aprile)

Scambiato per un archeologo, il muratore Tad, si butta in una avventura che lo condurrà in Perù, dove, insieme all’archeologa Sara, il suo fidato cane ed una guida del posto, cercheranno di salvare dal saccheggio una mitica città Incas…Avventure animate raccontate con garbo, valide sia per i più piccoli che per il pubblico familiare.

 

Iron Man 3

di Shane Black

Con Robert Downey Jr., Guy Pearce, Gwyneth Paltrow, Ben Kingsley. Fantasy, distribuzione: Walt Disney (Junior Cinema: Teens) (uscita 24 aprile)

Ritorna l’eroe della Marvel, l’eccentrico e brillante imprenditore Tony Stark/Iron Man che qui si misura contro un nemico senza limiti. Quando la sua vita personale viene distrutta, Stark intraprende una straziante missione alla ricerca del responsabile, che metterà il suo coraggio costantemente alla prova. Con le spalle al muro, Stark deve sopravvivere con i dispositivi da lui creati, facendo affidamento sull’ingegnosità e l’istinto che lo caratterizzano per proteggere le persone che ama. Sulla via del ritorno, Stark trova la risposta alla domanda che lo ha sempre segretamente tormentato: è l’uomo che fa l’armatura o l’armatura che fa l’uomo? La serie è ormai collaudata e le capacità tecniche e realizzative non si discutono.

 

Kiki consegne a domicilio

di Hayao Miyazaki

Film d’animazione, distribuzione: Lucky red (Junior Cinema: Baby) (uscita 24 aprile)

Kiki è una vivace streghetta che, compiuti i tredici anni, parte per il suo noviziato lontano dal suo paese natale. Tutta di nero vestita e accompagnata dal suo fido gatto nero Jiji, la piccola Kiki vola così in una nuova città, carica di sogni e aspirazioni. La vita urbana è ricca di scoperte, insidie, incontri e delusioni, ma soprattutto la strada per la maturità e l’indipendenza sarà meno allegra del previsto: tra crisi e difficoltà, Kiki dovrà riuscire a ridefinire sé stessa nella nuova prospettiva della vita adulta. Miyazaki, da buon orientale, inserisce simbolismi e momenti che per i più piccoli possono risultare più complessi. La visione familiare può essere, quindi, più adatta per una miglior comprensione della storia.