LA BELLA E LA BESTIA

LA BELLA E LA BESTIA

LA BELLA E LA BESTIA

di Bill Condon

 

bellae abestiaL’amata fiaba La bella e la bestia torna sul grande schermo in una nuova veste grazie alla regia di Bill Condon e alla sceneggiatura di Stephen Chbosky e Evan Spiliotopoulos. Emma Watson e Dan Stevens interpretano rispettivamente Belle e la Bestia/il Principe mentre uno stuolo di importanti attori, tra cui Emma Thompson, interpretano i personaggi comprimari della storia. Alan Menken, vincitore di otto premi Oscar, due dei quali ricevuti per il classico d’animazione del 1991, compone la colonna sonora del film, che comprende nuove registrazioni delle canzoni originali oltre a diversi nuovi brani composti dallo stesso Menken e Sir Tim Rice. Con questo film la Disney, dopo “Cenerentola” e “Il libro della giungla” continua la serie di trasposizioni di suoi film d’animazione di grande successo in racconti con attori in carne ed ossa, che si distinguono per la grande cura posta nelle scenografie e nei dettagli artistici, pur cercando di mantenersi il più possibile aderenti ai testi originari.

* La bella e la bestia ha origini antiche. Narrato da Apuleio, il mito di Amore e Psiche prende forma letteraria nella raccolta di novelle di Giovanni Francesco Straparola (“Le piacevoli notti”, 1550), fino ad arrivare all’elaborazione canonica di Jeanne-Marie Leprince de Beaumont (1740), che riduce la versione di Gabrielle-Suzanne Barbot de Villeneuve e la trasforma nella favola moderna che tutti conosciamo. A partire dall’adattamento onirico di Jean Cocteau (1946), che abbraccia la componente edipica della favola originale, La bella e la bestia genera traduzioni, tradimenti, rivisitazioni e omaggi riportati in un gran numero di realizzazioni cinematografiche. A ogni nuova trasposizione la domanda si ripete spinosa: come gestire l’eredità? Nel 1991 la Disney risponde con un film di animazione consapevole della derivazione colta. Diversamente da “La sirenetta”, in cui la favola di Andersen è un mero spunto letterario, La bella e la bestia mantiene inalterata la trama e presenta una galleria di oggetti e personaggi dalla forte carica simbolica, che illuminano il viaggio iniziatico di Belle. Scrittori, produttori, tecnici dell’animazione, tutti sembrano stregati dalla forza esemplare di questa favola tradotta con cura dalla Disney attraverso i personaggi e i corpi, i movimenti e le geometrie coreografiche. Il successo è enorme e lascia un segno nella storia dell’animazione. Sin da allora l’idea di un film che, con le tecniche, le scenografie moderne e l’interpretazione di grandi attori ripercorresse quel successo prese a farsi avanti. Nel 2009 la Walt Disney Pictures cominciò a progettare un adattamento cinematografico del musical di Broadway del 1994 La bella e la bestia, a sua volta ispirato al film d’animazione del 1991. Nell’aprile 2014 venne riportato che la Disney era al lavoro su un nuovo adattamento della fiaba in cui sarebbero state incluse le musiche e le canzoni del film d’animazione, assieme a nuovi testi ancora una volta scritti da Alan Menken. Quindi, non era il musical il riferimento, ma proprio il precedente racconto animato. Il film venne annunciato di lì a poco e oggi è qui per rinnovare ancora una volta un racconto affascinante e ricco di significati.

 

(Beauty and the Beast) REGIA: Bill Condon. SCENEGGIATURA: Stephen Chbosky, Evan Spiliotopoulosdi Bill Condon dalla fiaba omonima di Jeanne-Marie Leprince de Beaumont e dal Musical e sceneggiatura del film omonimo del 1991 di Linda Woolverton. INTERPRETI: Emma Watson, Dan Stevens, Luke Evans, Kevin Kline, Josh Gad, Ewan McGregor, Stanley Tucci, Audra McDonald, Gugu Mbatha, Hattie Morahan, Nathan Mack, Ian McKellen, Emma Thompson. FOTOGRAFIA: Tobias Schliessler (Formato: Cinemascope/Colore). MUSICA e CANZONI: Alan Menken. PRODUZIONE: Mandeville Films, Walt Disney Pictures. DISTRIBUZIONE: Walt Disney Pictures. GENERE: Fiabesco. ORIGINE: USA. ANNO: 2017. DURATA: 129’.