LE USCITE DELLA SETTIMANA (28-31/3)

LE USCITE DELLA SETTIMANA (28-31/3)

I Film della settimana

 

Su Re

di Giovanni Columbu

Con: Fiorenzo Mattu, Pietrina Menneas, Tonino Murgia, Paolo Pillonca. Distribuzione: Sacher. Genere: Drammatico. Durata: 90′

La Passione di Gesù, raccontata attraverso passi dei quattro Vangeli, letti sinotticamente e affidati ad attori non professionisti, sullo sfondo di una Sardegna rurale e non contaminata dalla modernità. Gli accadimenti si trasferiscono in un orizzonte geografico e culturale che fonde le condizioni originarie con condizioni nuove. La passione di Cristo è trasposta in Sardegna, in un luogo diverso da quello storico, come nelle opere dei pittori rinascimentali che rappresentarono gli episodi narrati nel Vangelo ambientandoli nel loro tempo, nei loro paesi e con i loro costumi, senza mai mostrare la Palestina. Nel film il racconto inizia e finisce nel sepolcro dove Maria piange sul corpo del figlio. Tutto è già accaduto, ma gli antefatti si riaffacciano come ricordi e come sogni dei diversi protagonisti…. Tratto dai sinottici, è un quinto vangelo – parlato in sardo, sottotitolato in italiano – che abbraccia “un sogno”, in cui gli accadimenti si ripropongono nella loro perdurante drammaticità e in una sequenza non lineare: proprio come nell’esperienza del ricordare rituale e collettivo. Più sacra rappresentazione che storia narrata, il film sorprende per scelte stilistiche e iconografiche che rimandano a pittori come Caravaggio e lo rendono originale e sicuramente suggestivo. Da suggerirne l’uso in proiezioni mirate, in cui le scelte espressive del regista e la complessità stessa dell’opera possano essere adeguatamente sottolineate e apprezzate.

 

Un giorno devi andare

di Giorgio Diritti

Con: Jasmine Trinca, Pia Engleberth, Anne Alvaro. Distribuzione: BIM

Genere: Drammatico. Durata: 109′

Dolorose vicende familiari spingono Augusta, una giovane donna italiana, a mettere in discussione le certezze su cui aveva costruito la sua esistenza. Su una piccola barca e nell’immensità della natura amazzonica inizia un viaggio accompagnando suor Franca, un’amica della madre, nella sua missione presso i villaggi indios, scoprendo anche in questa terra remota i tentativi di conquista del mondo occidentale. Augusta decide così di proseguire il suo percorso lasciando la comunità italiana per andare a Manaus, dove vive in una favela. Qui, nell’incontro con la gente semplice del luogo, torna a percepire la forza atavica dell’istinto di vita, intraprendendo il “suo” viaggio fino ad isolarsi nella foresta, accogliendo il dolore e riscoprendo l’amore. In una dimensione in cui la natura assume un senso profetico, scandisce nuovi tempi e stabilisce priorità essenziali, Augusta affronta l’avventura della ricerca di se stessa, incarnando la questione universale del senso dell’esistenza umana. Il regista, già autore de “L’uomo che verrà” affronta argomenti complessi e importanti, eccedendo forse nell’insieme dei temi proposti, per cui alcuni aspetti possono rimanere non chiari o non affrontati con il giusto approfondimento. Si tratta, comunque, di un film sicuramente interessante e adatto per riflessioni e dibattiti.

 

Altri film di possibile interesse

 

Il Cacciatore di Giganti

di Bryan Singer

Con: Nicholas Hoult, Stanley Tucci, Bill Nighy, John Kassir, Ewan McGregor. Distribuzione: Warner Bros. Genere: Fantasy (Junior Cinema: Teens).

Cinque anni dopo “Operazione Valchiria”, Bryan Singer torna dietro la macchina da presa e realizza la storia di un’epica guerra tra la nostra razza e quella di uno spaventoso gruppo di giganti. Jack è un giovane e mite agricoltore che vive un’esistenza tranquilla. Tutto cambia il giorno in cui apre involontariamente una porta tra il nostro mondo e quello di una terribile razza di giganti. Ormai liberi di vagare sul nostro pianeta, seminano il terrore reclamando i territori che un tempo appartenevano loro, costringendo Jack a prendere parte ad una battaglia senza fine anche per la salvezza di una coraggiosa principessa…Molti effetti speciali, grandi mezzi e storia Fantasy che mantiene le caratteristiche del genere.

 

Come pietra paziente

di Atiq Rahimi

Con: Golshifteh Farahani, Hamid Djavadan, Massi Mrowat, Hassina Burgan. Distribuzione: Parthenos. Genere: Drammatico. Durata: 102′

Ai piedi delle montagne attorno a Kabul, una giovane moglie accudisce il marito, eroe di guerra, in coma. La guerra fratricida lacera la città, i combattenti sono alla loro porta. In una situazione di degrado e continuo pericolo, la donna libera la sua parola per confidare al marito ricordi e segreti inconfessabili. L’uomo privo di conoscenza al suo fianco diventa dunque, suo malgrado, la sua pietra paziente, la pietra magica che poniamo davanti a noi stessi per sussurrarle tutti i nostri segreti, le nostre disgrazie, le nostre sofferenze… Si tratta di un film complesso e non facile, eventualmente da utilizzare in situazioni mirate.

 

Le altre uscite

 

I figli della mezzanotte

di Deepa Mehta

Con: Satya Bhabha, Shahana Goswami, Rajat Kapoor. Distribuzione: VIDEA – C.D.E. Genere: Drammatico. Durata: 146′

Dopo il successo di “Water” (candidato all’Oscar come miglior film straniero) la regista indiana Deepa Mehta torna dietro la macchina da presa con un film pieno di storie e immagini intense come l’India stessa. La sceneggiatura è firmata da Salman Rushdie, che ha adattato per il grande schermo una delle sue opere più amate e di maggior successo. È il 15 agosto 1947, l’India proclama l’indipendenza dall’Impero britannico. In un ospedale di Bombay due neonati vengono scambiati da un’infermiera per permettere all’uno di vivere il destino dell’altro: Sinai, figlio di una donna povera, e Shiva, erede di un coppia benestante. Le loro vite si intrecceranno con quelle di tutti gli altri bambini nati nello stesso momento: sono i figli della mezzanotte e ognuno di loro possiede doti straordinarie…Il film non manca di un certo fascino, ma a nuocergli sono l’eccessiva durata e il mischiare aspetti drammatici con altri decisamente fantasiosi, per cui lo spettatore rimane un po’ spiazzato di fronte a (forse) troppa carne al fuoco.

 

Due agenti molto speciali

di David Charhon

Con: Omar Sy, Laurent Lafitte, Lionel Abelanski, Sabrina Ouazani. Distribuzione: Medusa.

Genere: Commedia. Durata: 96′

Una mattina all’alba a Bobigny nei pressi di una bisca clandestina viene ritrovato il cadavere della moglie del potente Jean – Eric Chaligny il più importante sindacalista francese al centro di tensioni sociali che scuotono la Francia da qualche tempo. In seguito a questo avvenimento, si incroceranno Ousmane Diakité, poliziotto della sezione finanziaria di Bobigny e François Monge, Ispettore Capo dell’anticrimine parigina. Le loro indagini li porteranno da un lato verso Parigi, nel mondo dei sindacati e dall’altro nella banlieue di Bobigny con tutti i suoi loschi affari…Poliziesco francese con toni da commedia, si tratta di un film di genere costruito sul rapporto tra due personaggi diversi, che offre al regista il modo per presentare due mondi diversi e spesso in contrapposizione tra loro.

 

G.I. Joe – La Vendetta

di Jon M. Chu

Con: Bruce Willis, Ray Stevenson, Dwayne Johnson, Channing Tatum. Distribuzione: Universal. Genere: Fantascienza

Arriva in sala il sequel della trasposizione cinematografica in live action dei celebri giocattoli della Hasbro G.I. Joe. Smembrata l’organizzazione internazionale di terroristi nota con il nome di Cobra, i membri del gruppo speciale G.I. Joe devono vedersela con il terribile nemico Zartan, che utilizza addirittura il governo per metterli in difficoltà. Accusati di essere dei traditori, vengono attirati in una trappola che mira ad eliminarli uno per uno. Ben presto il gruppo capisce che dietro tutto questo c’è ancora una parte dell’Associazione Cobra ed in loro soccorso arriva il primo militare ad entrare nel programma segreto da cui sarebbe poi nata la loro squadra speciale, il Generale Joseph B. Colton, nome in codice “G.I. Joe”…Quando si tratta di una serie, c’è sempre da domandarsi se i personaggi siano sufficientemente accattivanti da ottenere successo. Realizzata prevalentemente per il pubblico americano, è difficile prevedere quanta presa potranno avere questi personaggi sul pubblico italiano. C’è tantissima azione, condita con una buona dose di violenza che non lo fa ritenere un film consigliabile ai ragazzi.

 

Marsupilami

di Alain Chabat

Con: Jamel Debbouze, Alain Chabat, Fred Testot. Distribuzione: Brave Film. Genere: Commedia. Durata: 90′

Il giornalista Dan Geraldo è arrivato nelle selvagge terre della Palombia per inseguire un clamoroso scoop quando si ritrova di fronte a una situazione che non aveva mai osato immaginare. Grazie all’intraprendente guida locale Pablito, è infatti coinvolto in una spettacolare avventura che lo spinge fino al cospetto del marsupilami, una mitica e dispettosa creatura dalla lunga coda mai avvistata prima. Cercare di dimostrare la sua esistenza al mondo intero non sarà però un gioco da ragazzi….Nel film si affiancano personaggi reali ed altri fantastici e si alternano di pari passo momenti di pura avventura con altri da commedia farsesca.

 

The Host

di Andrew Niccol

Con: Saoirse Ronan, Diane Kruger, Max Irons. Distribuzione: Eagle Pictures. Genere: Fantascienza

La Terra è in pace. Non ci sono guerre, non c’è avidità, onestà, cortesia e gentilezza appartengono a tutti. Il mondo non è mai stato così perfetto. Ma non è più il tuo mondo…. Dopo la saga di Twilight, Stephenie Meyer presta al cinema un altro suo romanzo, la storia d’amore tra un umano ed una strana forma di vita aliena… C’è il forte sospetto che, ad un certo punto, tutte queste saghe adolescenziali di vampiri e affini portino ad una certa saturazione.

 

Outing – Fidanzati per sbaglio

di Matteo Vicino

Con: Nicolas Vaporidis, Andrea Bosca, Massimo Ghini. Distribuzione: Iervolino Entertainment.

Genere: Commedia. Durata: 110′

Quattro giovani pugliesi prendono direzioni diverse, sviluppando una storia che ha come fulcro il rapporto tra di loro e le difficoltà lavorative in cui si trovano. Il film prevede che vi sia un finanziamento della regione per un lavoro nel campo della moda, riservato solo a coppie di fatto. Il film ironizza sul fatto che per ottenere il lavoro, due di essi si fingono una coppia gay con tutti gli equivoci che ne seguono. Il tema non è nuovo e, volendo essere originali, in realtà si cade nelle più scontate banalità.

 

 

I film segnalati delle precedenti settimane

Re della terra selvaggia di Benh Zeitlin. Drammatico, distribuzione: Bolero Film

Pinocchio di Enzo D’Alò, Film d’animazione, distribuzione: Lucky Red (Junior Cinema: Baby)

Il grande e potente Oz di Sam Raimi. Fantasy, distribuzione: Walt Disney (Junior Cinema: Teens)

Il lato positivo di David O. Russell. Commedia, distribuzione: Eagle Pictures

Il figlio dell’altra di Lorraine Levy. Drammatico, distribuzione: Teodora Film

L’amore inatteso di Anne Giafferi. Drammatico, distribuzione: Microcinema

I Croods di Kirk De Micco, Chris Sanders. Film d’animazione, distribuzione: Fox (Junior Cinema: Baby)