LE USCITE DELLA SETTIMANA (3 – 6 APRILE 2014)

LE USCITE DELLA SETTIMANA (3 – 6 APRILE 2014)

USCITE CINEMA  3 – 6 APRILE 2014

 

Il film della settimana

 

FATHER AND SON

di Hirokazu Koreeda

Con: Masaharu Fukuyama, Machiko Ono, Yoko Maki, Lily Franky. Distribuzione: BIM. Genere: Drammatico.

Utilizzo: Attività ordinaria/culturale/cineforum 

Lo sguardo leggero e profondo dell’autore culto del cinema giapponese, osannato a Cannes per questo emozionante affresco sul percorso di un uomo che impara il mestiere di padre. Un giorno, Nonomiya Ryota, uomo ricco ed egoista, riceve una telefonata dall’ospedale in cui gli viene rivelato di non essere il padre biologico di suo figlio, un bambino di sei anni. Infatti, al momento della nascita il piccolo è stato scambiato nella culla con il figlio di un’altra coppia. Ryota e sua moglie, sconvolti dalla notizia, si troveranno di fronte a una difficile scelta: riprendersi il figlio biologico o continuare ad allevare il bambino che hanno cresciuto finora ?…Il tema non è nuovo al cinema, ma il dramma che, per esempio, nel ‘Figlio dell’altra’ serviva per mettere a nudo i conflitti tra israeliani e palestinesi, qui va dritto al cuore del sistema di valori su cui è costruita la società giapponese e il suo innato senso del dovere, dove il sangue dovrebbe valere molto più degli affetti. Un film delicato e dolce che racconta un dramma con pudore, privilegiando e mettendo bene in evidenza i sentimenti dei personaggi, emozionando e commuovendo.

 

Le altre uscite

 

DEVIL’S KNOT – FINO A PROVA CONTRARIA

di Atom Egoyan

Con: Colin Firth, Reese Witherspoon, Dane DeHaan, Bruce Greenwood e Alessandro Nivola. Distribuzione: Notorius Pictures. Genere: Thriller. 

Tre bambini vengono rapiti e uccisi nei boschi del Tennessee. Pam Hobbs, madre di una delle vittime, non si dà per vinta fino a che non vengono individuati quelli che sembrano essere i colpevoli, tre adolescenti ribelli del paese con piccoli precedenti penali. Un investigatore sospetta però che l’assassino sia invece ancora a piede libero e convince Pam a guardare al di là delle apparenze e a dargli una mano a svelare il mistero. Ispirato ad un celebre fatto di cronaca il film si svolge prevalentemente nelle aule di tribunale basandosi soprattutto sulla sensazionalità della storia.

 

DIVERGENT

di Neil Burger

Con: Shailene Woodley, Kate Winslet, Aaron Eckhart. Distribuzione: Eagle Pictures. Genere: Fantasy

Il film è tratto dal primo libro e anche opera di debutto dell’autrice americana Veronica Roth – che in realtà ha scritto una trilogia su questo mondo apocalittico. In molti hanno paragonato Divergent alla saga di Hunger Games. Dopo la firma della Grande Pace, Chicago è suddivisa in cinque fazioni consacrate ognuna a un valore: la sapienza per gli Eruditi, il coraggio per gli Intrepidi, l’amicizia per i Pacifici, l’altruismo per gli Abneganti e l’onestà per i Candidi. Beatrice deve scegliere a quale unirsi, con il rischio di rinunciare alla propria famiglia…. Altra saga, probabilmente con seguito, ma il rischio è quello del già visto e risaputo.

 

IL PRETORE

di Giulio Base

Con: Francesco Pannofino, Sarah Maestri, Mattia Zàccaro Garau. Distribuzione: Mediaplex Italia. Genere: Commedia

Augusto Vanghetta, pretore di una piccola provincia sul Lago Maggiore, è sposato con la giovane Evelina, ma da sette anni il loro matrimonio si è ridotto ad essere una formalità. Mentre Evelina si spegne ogni giorno di più, il Vanghetta coltiva le sue due grandi passioni: le donne e il teatro. Di giorno si dedica alle amanti che si alternano nel suo studio in Pretura, mentre la sera dà libero sfogo alla sua dubbia vena teatrale nella stesura della commedia “L’amore è un’equazione”. Per avere più tempo da dedicare alle sue passioni Vanghetta assume in Pretura il giovane avvocato Mario Landriani e da qui cominceranno i guai. Se si esclude l’interpretazione di Pannofino e una certa ricercatezza formale, il film non ha elementi di interesse e si riduce nella solita commedia-farsa troppo spesso presente nel cinema italiano.

 

NOTTETEMPO

di Francesco Prisco

Con: Giorgio Pasotti, Nina Torresi, Gianfelice Imparato, Esther Elisha e Antonio Milo. Distribuzione: Videa_CDE. Genere: Drammatico

Un incidente stradale rimette in gioco la vita di un poliziotto, di una ragazza e di un comico televisivo. In una corsa contro il tempo i tre personaggi attraversano l’Italia, inseguendosi alla ricerca di una vendetta e dell’amore.

 

NYMPHOMANIAC – PARTE 1

di Lars Von Trier

Con: Charlotte Gainsbourg, Stellan Skarsgård, Uma Thurman. Distribuzione: Good Films. Genere: Drammatico

Il regista Lars von Trier racconta con i soliti eccessi e dovizia di particolari una storia selvaggia sul viaggio erotico di una donna dalla nascita fino all’età di 50 anni. La sera di un freddo inverno il vecchio Seligman, scapolo affascinante, trova Joe percossa e tumefatta in un vicolo. La porta nel suo appartamento dove si prende cura delle sue ferite mentre lei gli racconta la sua vita autodefinendosi ninfomane. Lui ascolta con attenzione Joe che, nel corso di otto capitoli, racconta la lussuriosa e avventurosa storia della sua esistenza, ricca di relazioni e incidenti di percorso.

 

THE SPECIAL NEED

di Carlo Zoratti

Con: Enea Gabino, Alex Nazzi, Carlo Zoratti, Bruna Savorgnian, Carla Meneghin. Distribuzione: Tucker Film. Genere: Drammatico

Enea ha trent’anni, un lavoro e un problema. Anzi: più che un problema, una necessità. Una necessità speciale: fare (finalmente) l’amore. Enea ha anche due amici, Carlo e Alex, fermamente decisi ad aiutarlo. A prenderlo sottobraccio con allegra dolcezza. Se non è facile realizzare i propri sogni, non è certamente facile realizzare quelli degli altri. E il sogno di Enea, impigliato nella rete dell’autismo, richiede una manutenzione delicatissima. Basteranno un piccolo viaggio e una grande complicità tutta maschile per creare le giuste condizioni ? La storia potrebbe essere utilizzata in situazioni mirate come spunto per affrontare il tema dell’autismo, con il dubbio che effettivamente il film sia davvero una riflessione seria e interessante sull’argomento e possa servire allo scopo.

 

TI RICORDI DI ME?

di Rolando Ravello

Con: Ambra Angiolini, Edoardo Leo. Distribuzione: 01 Distribution. Genere: Commedia

Roberto e Bea si incontrano davanti al portone della terapista che li ha in cura. Lui è cleptomane e autore di surreali favole. Lei fa l’insegnante elementare, è narcolettica, apparentemente svagata e, in seguito a forti shock emotivi, reagisce con improvvise quanto imprevedibili perdite di memoria. Per questo porta sempre con sé un libro in cui scrive sia gli avvenimenti più importanti della sua vita sia piccole annotazioni quotidiane. Ha inizio da subito un corteggiamento tenace e buffo che finirà per farla innamorare. Tra piccoli furti e svenimenti, rincorse e amnesie, la storia d’amore dei due protagonisti offrirà loro anche la possibilità, forse, di guarire e di imparare a vivere le loro emozioni. Commediola semplice, senza eccessi, ma senza anche particolari spunti di interesse.

 

Film segnalati nelle precedenti settimane

 

KHUMBA di Anthony Silverston (Eagle Pictures) Junior Cinema: Baby

SAVING MR. BANKS di John Lee Hancock (Walt Disney) Junior Cinema: Teens – Young

12 ANNI SCHIAVO di Steve McQueen (BIM)

AMORI ELEMENTARI di Sergio Basso (Academy Two)

LA BELLA E LA BESTIA di Christophe Gans (Notorious Pictures) – Junior Cinema: Teens

TARZAN di Reinhard Klooss (Medusa) – Junior Cinema: Teens

MR. PEABODY E SHERMAN di Rob Minkoff (Fox) – Junior Cinema: Baby

IDA di Pawel Pawlikowski (Parthenos)

CUCCIOLI – IL PAESE DEL VENTO di Sergio Manfio (01 Distribution) Junior Cinema: Baby

IN GRAZIA DI DIO di Edoardo Winspeare (Distribuzione Alternativa)    

STORIA DI UNA LADRA DI LIBRI di Brian Percival (Fox) Junior Cinema: Teens – Young

 AMAZZONIA di Thierry Ragobert (DNC Entertainment) Junior Cinema: Teens

 

 

 Leggenda:  Alla voce utilizzo vengono indicate alcune sigle che possono essere di aiuto per la programmazione del film:

Attività ordinaria = Il film in genere è realizzato per il grosso pubblico con una valenza tipicamente commerciale. Fatto salvo che, se non è indicato diversamente, il film si rivolge comunque ad un pubblico adulto, si consiglia di utilizzare il film per più giorni, nel fine settimana e per il grosso pubblico in generale.

Attività culturale = Film di qualità che richiede un pubblico generalmente preparato.  Da utilizzare per più giorni e nel fine settimana in quelle sale che svolgono principalmente attività culturale. In occasioni mirate, in giorni stabiliti, per le altre sale.

Cineforum = Film particolarmente adatto per l’utilizzo in condizioni mirate, per occasioni di dibattito, riflessione e confronto.

Situazioni mirate =Documentari o eventi musicali o culturali di vario genere, mirati per un pubblico selezionato o di appassionati.