LE USCITE DELLA SETTIMANA (31/2 – 3/3)

LE USCITE DELLA SETTIMANA (31/2 – 3/3)

I film in uscita

 

Educazione Siberiana

di Gabriele Salvatores. Drammatico, distribuzione: 01 Distribution

Nicolai Lilin, l’autore del romanzo dal quale è stato tratto il film è del 1980. Educazione siberiana è il suo primo libro e racconta la sua crescita e formazione all’interno di una comunità criminale. Ha visto “Mediterraneo” e ha chiesto a Salvatores di farci un film. Ne è uscita un’opera definita dal regista: “Il lavoro dal quale ho imparato di più che da qualsiasi altro progetto.” Siamo in Transnistria, una regione dell’ex Repubblica socialista sovietica moldava. La storia si svolge in un arco di tempo che va dal 1985 al 1995. In quegli anni avviene uno dei più importanti cambiamenti della storia contemporanea: la caduta del muro di Berlino e la conseguente sparizione dell’Unione Sovietica con tutto quello che questo evento ha poi comportato nei rapporti economici e sociali dell’intero pianeta. Nel 1990 la Moldavia si autoproclamatasi indipendente, ma non è riconosciuta da nessuno Stato. In questo luogo vive una comunità perseguitata dove valgono ancora le vecchie regole siberiane, malavitose, ma con una loro etica. Kuzya (John Malkovich), nonno di Kolima e Gargarin, cerca di educare i due nipoti nel rispetto delle tradizioni, ma il loro mondo si sta trasformando, l’odiato regime comunista è collassato e il libero mercato cerca di imporsi. Vite che incontrano il consumismo, la globalizzazione, vivendo così un difficile confronto tra “vecchio e nuovo mondo”. Salvatores ha tenuto a specificare che: “Educazione siberiana non è un film politico. Il messaggio politico è intuibile, semmai, dalle storie dei protagonisti, dalle loro personali vicende di crescita. Ci siamo concentrati su quello che Lilin racconta nel romanzo le regole ferree che hanno dominato la comunità nella quale è cresciuto. La religione, il rapporto con le armi e il denaro, sull’importanza dei tatuaggi e su come ci si comporta in galera, per i meno fortunati che ci sono finiti. Educazione siberiana è in pieno un romanzo di formazione e spero di avere reso bene il clima nel quale è cresciuto Nicolai, perché qui, non siamo davanti ad una formazione classica ma estrema e dal fascino pericolosamente ambiguo”. Film complesso, che richiede un pubblico  capace di valutare in modo critico i numerosi temi che il racconto propone.

 

Tutti contro tutti

di Rolando Ravello. Commedia, distribuzione: Warner Bros.

C’era una volta un operaio che aveva una bella famiglia e vivevano tranquilli nel loro appartamento di periferia. Un giorno la loro abitazione, conquistata con il duro lavoro, la trovarono occupata da estranei. Inizia cosi una guerra epocale e tragicomica tra poveri, o forse sarebbe meglio dire tra nuovi poveri, per la riconquista di un diritto inalienabile, il diritto ad una casa. Questo è l’incipit della pièce teatrale “Agostino” scritta da Massimiliano Bruno e portata a teatro da Rolando Ravello che, ora, esordisce adattandola per il grande schermo.  Mettendo in evidenza l’origine teatrale, il film parte da uno spunto interessante, anche se paradossale  e il racconto, pur nel clima di commedia, lascia un sapore di amaro. I temi affrontati sono attuali e quindi in grado, per un pubblico attento e preparato, di fornire spunti di riflessione. 

 

Upside Down

di Juan Diego Solanas. Drammatico, distribuzione: Notorius

Guardate verso il cielo e preparatevi a sgranare gli occhi: città, foreste e oceani, capovolti sopra le vostre teste. Due mondi tanto vicini, quanto irraggiungibili e ai cui abitanti è proibito interagire. Adam (Jim Sturgess) appartiene al mondo di sotto, Eden (Kirsten Dunst) a quello di sopra. Il loro errore sarà quello di innamorarsi rischiando di incrinare per sempre le leggi dell’universo. Spunto originale e scelte tecniche interessanti per la realizzazione dei due mondi opposti. Poi il racconto ritorna nei binari del consueto.

 

Non aprite quella porta 3D

di John Luessenhop. Horror, distribuzione: Moviemax

Non aprite quella porta 3d prosegue la storia ormai leggendaria della famiglia Sawyer, riprendendo da dove il classico dell’ horror diretto da Tobe Hooper del 1974 ci aveva lasciati… Nulla di nuovo, un film di genere con tutti gli ingredienti horror, qui in 3D.

 

Segnalazioni prossime uscite

Per le sale interessate ad iniziative per l’anno della fede, si segnala in uscita il 21 Marzo, distribuito da Microcinema, il film L’AMORE INATTESO di Anne Giafferi che affronta con delicatezza, interessanti temi di carattere spirituale.

 

I film delle precedenti settimane

Tra i film usciti nelle precedenti settimane ricordiamo alle Sale della comunità alcuni titoli che riteniamo di qualità e che possono essere tenuti in considerazione per la programmazione sia ordinaria che in rassegne o cicli culturali:

 Lincoln di Steven Spielberg. Drammatico, distribuzione: Fox (Junior Cinema: Young)

Quartet di Dustin Hoffman. Commedia, distribuzione: BIM

Flight di Robert Zemeckis. Drammatico, distribuzione: Universal

In Darkness di Agnieszka Holland. Drammatico, distribuzione: Good Film (Junior Cinema: Young)

Les Misérables di Tom Hooper. Musical, distribuzione: Universal

The Impossible di Juan Antonio Bayona. Drammatico, distribuzione: Eagle Pictures

Zambezia di Wayne Thornley. Film d’animazione, distribuzione: Moviemax (Junior Cinema: Baby)

Re della terra selvaggia di Benh Zeitlin. Drammatico, distribuzione: Bolero Film

Pinocchio di Enzo D’Alò, Film d’animazione, distribuzione: Lucky Red (Junior Cinema: Baby)