LO HOBBIT: VIAGGIO INASPETTATO

LO HOBBIT: VIAGGIO INASPETTATO

Lo Hobbit

 GENERE: Fantasy, Avventura REGIAPeter Jackson SCENEGGIATURAGuillermo del ToroPeter JacksonFran WalshPhilippa Boyens ATTORI:Martin FreemanCate BlanchettElijah WoodLee PaceAndy SerkisOrlando BloomIan McKellenIan HolmRichard ArmitageChristopher LeeMikael PersbrandtDean O’GormanBenedict Cumberbatch,Luke EvansBilly ConnollyStephen Fry 
Ruoli ed Interpreti
FOTOGRAFIAAndrew Lesnie MUSICHEHoward Shore PRODUZIONE: Metro-Goldwyn-Mayer, New Line Cinema, WingNut Films DISTRIBUZIONE: Warner Bros. Italia PAESE: Nuova Zelanda, USA 2012 DURATA: 166 Min FORMATO: Colore 2D e 3 SOGGETTO:  dal romanzo “Lo Hobbit”, di J. R.R. Tolkien

Riparte la serie del  ‘Signore degli anelli’: altra trilogia dove Bilbo si trova coinvolto in una missione per riconquistare il Regno nanico di Erebor guidata dal mitico Thorin. Lo scopo della missione è quello di riconquistare la fortezza posseduta adesso dal drago usurpatore. Tramite le solite vicissitudini fra mostri di vario tipo, incontriamo nuovamente Gollum a cui Bilbo riesce a sottrarre il magico anello (già visto nelle puntate precedenti) . Unica nota non di ‘azione’ è quella di Bilbo che riesce a prendere c oscienza di sé stesso e del proprio valore dimostrando con veri atti di coraggio di essere degno della compagnia.
Siamo così a proseguo della storia scritta da Tolkien a metà secolo scorso e ripreso dal regista Peter Jackson, che , questa volta, pur usando gli stessi personaggi, gli stessi ambienti sembra più povero dei precedenti. Anche le varie scene del film si dilungano inutilmente , come se due ore di film , invece delle due è mezzo non fossero sufficienti . La prima mezzora si svolge tutta in casa di Bilbo dove il mago Gandalf riunisce la compagnia per convincere lo Hobbit a partecipare all’impresa. In sostanza , niente che non si sia già visto con se solite battaglie di masse oceaniche o chiacchierate e giochetti di Gollum. 
Certamente, per quanto grandioso nelle soluzioni tecnologiche della rappresentazione delle scenografie sempre più realistiche ,  non è un film consigliabile ai bambini che potrebbero rimanere turbati sia dalle figure dei mostri ma anche dalle ambientazioni cupe.