PERCY JACKSON E GLI DEI DELL’OLIMPO: IL MARE DEI MOSTRI

PERCY JACKSON E GLI DEI DELL’OLIMPO: IL MARE DEI MOSTRI

percyjacksoneglideidellolimpoilmaredeimostri 

 

PERCY JACKSON E GLI DEI DELL’OLIMPO:

IL MARE DEI MOSTRI

di Thor Freudenthal

 

(Percy Jackson & the Olympians: Sea of Monsters) REGIA: Thor Freudenthal. SCENEGGIATURA: Marc Guggenheim, Scott Alexander, Larry Karaszewski, tratto dal romanzo omonimo, parte della saga letteraria “Percy Jackson e gli Dei dell’Olimpo” di Rick Riordan. INTERPRETI: Logan Lerman, Brandon T. Jackson, Alexandra Daddario, Leven Rambin. FOTOGRAFIA: Shelly Johnson (Formato: Cinemascope/Colore- 3D). MUSICA: Andrew Lockington. PRODUZIONE: Michael Barnathan, Chris Columbus, Karen Rosenfelt per Fox 2000 Pictures, Trireme Productions, Tcf Vancouver Productions. DISTRIBUZIONE: Fox. GENERE: Fantasy. ORIGINE: USA. ANNO: 2013. DURATA: 105’. – (Junior Cinema: Teens)

 

È trascorso ormai un anno da quando Percy ha scoperto di essere un semidio, figlio di Poseidone. Non si sente un paladino e pensa di non essere il fenomeno che sembrava. Scopre di avere un fratellastro, Tyson, ma non ha il tempo di metabolizzare questa nuova scoperta. I confini del Campo dei Mezzosangue stanno crollando e un gruppo di mostri, che vogliono far risorgere Kronos, minaccia di distruggere il santuario dei figli degli dei. Percy, insieme a Tyson e alle amiche Annabeth e Clarisse, parte per un viaggio nel Mare dei Mostri, conosciuto dagli esseri umani come il Triangolo delle Bermuda, per recuperare il Vello d’Oro e salvare il Campo dei Mezzosangue…. Chissà se Percy Jackson, figlio di Poseidone, protagonista della saga letteraria di Rick Riordan, riuscirà a rimpiazzare nel cuore dei giovani fan il maghetto Harry Potter. Oltre alle origini letterarie, i due hanno molto in comune: sono entrambi mezzosangue, possono contare sull’aiuto di due amici del cuore (un ragazzo e una ragazza), sono predestinati a sconfiggere il male e dubitano costantemente delle proprie capacità, proprio come gli adolescenti di ogni angolo della terra. La prima puntata di ‘Percy Jackson egli dei dell’Olimpo’, dal titolo ‘Il ladro di fulmini’, non aveva fatto faville al botteghino. Eppure i protagonisti di questa nuova serie cinematografica, Logan Lerman e Alexandra Daddario, che interpreta Annabeth, figlia di Atena, hanno avuto all’ultimo Festival di Giffoni l’accoglienza riservata alle grandi star, segno che qualcosa nel cuore dei giovanissimi è arrivato. La seconda puntata dal titolo ‘Il mare dei mostri’ fa un passo in più sul piano della spettacolarità e promette di non deludere chi si aspetta da questo genere di film un sapiente miscuglio di avventura, commedia, azione e dramma. Dietro tutto questo si nasconde un messaggio chiaramente enunciato da Hermes: «Se c è una lezione che ho imparato in tremila anni è che non si può rinunciare alla famiglia». E infatti è di padri e figli che si parla nel film. Padri decisamente ingombranti da distruggere o amare, figli alla ricerca della propria strada, da divorare o da proteggere. Certo è che a dispetto di ogni profezia, ogni giovane rivendica il diritto di forgiare il proprio destino. Tra sentimentalismi, imprevisti e colpi di genio, la regia di Freudenthal supera la prova a pieni voti, aiutato da una tridimensionalità che raggiunge i massimi livelli visivi nelle sequenze marine. Il fatto che il regista si fosse già destreggiato, in varie vesti, con film dal target giovanile (“Stuart Little”, “Diario di una schiappa”), lo ha sicuramente aiutato. Dal suo background cinematografico inoltre, ha preso e rimodellato per l’occasione alcuni elementi della commedia, creando un fantasy per ragazzi ironico e divertente. Le gag comiche inserite tra un combattimento e l’altro, permettono, infatti, allo spettatore di rilassarsi e sorridere prima di una fuga improvvisa.

* Curioso il riferimento alla mitologia greca, di sapore scolastico, divertente il film, soprattutto adatto a un pubblico di adolescenti.

 

 

Scrivi un Commento

Effettua il LOGIN per inviare un commento.