PLANES

PLANES

planes

PLANES

di Klay Hall

Walt Disney Pictures

(Planes) REGIA: Klay Hall. SCENEGGIATURA: Jeffrey M. Howard. MONTAGGIO: Jeremy Milton (Formato: Cinemascope/Colore-3D).  MUSICA: Mark Mancina. PRODUZIONE: DisneyToon Studios. DISTRIBUZIONE: Walt Disney Pictures. GENERE: Film d’animazione. ORIGINE: USA. ANNO: 2013.  DURATA: 91’. –  (Junior Cinema: Baby)

 Dai cieli del mondo di “Cars” arriva Planes, una divertente avventura d’animazione Disney in 3D ricca di azione che vede come protagonista Dusty (voce di Oreste Baldini), un aereo che sogna di partecipare a una competizione ad alta quota. Tuttavia, Dusty non è esattamente stato progettato per le corse e si dà il caso che soffra anche di vertigini. Si rivolge quindi a un esperto aereo della marina e, grazie al suo aiuto, Dusty riesce a qualificarsi per affrontare il campione in carica del circuito di gara. Il coraggio di Dusty sarà messo a dura prova quando cercherà di raggiungere altezze a cui non aveva mai sognato di arrivare prima d’ora, dimostrando al mondo con grande prodezza di sapersi spingere oltre ogni record previsto…. Dopo il mondo delle auto buffe, spericolate e coraggiose di “Cars”, la Disney ha immaginato una ricca, multicolore flotta di aerei tra veicoli agricoli, jet, caccia, canard, monoelica e bielica assortiti ma anche amici camioncini porta-carburante e montacarichi e una mongolfiera-cronista sportiva.   John Lasseter, capo creativo dell’animazione Disney che stavolta è in veste solo di produttore esecutivo (a differenza di “Cars”, Planes non è stato sviluppato direttamente dalla Pixar ma da un altro comparto della casa madre di Topolino, la DisneyToon) ha voluto per la regia Klay Hall, che oltre ad avere una solida carriera nell’animazione, dai Simpson a “Trilli e il tesoro perduto”, è figlio e nipote di piloti. “Ho sempre amato gli aerei – spiega il regista nelle note di produzione -. Mio padre era in Marina Militare e suo padre era anche un pilota. Hanno volato tutta la vita, trasmettendo anche a me la loro passione per il volo”. Una competenza che l’ha aiutato a venire incontro a una delle richieste principali di Lasseter, rispettare nell’ideazione dei personaggi la struttura fisica di ogni aeroplano, le sue dimensioni e il suo peso e rendere più credibile possibile l’esperienza e la velocità del volo. Per raggiungere lo scopo Hall, gli sceneggiatori e gli animatori, hanno visitato basi militari, portaerei e musei del volo e parlato con decine di piloti. Inoltre, hanno utilizzato fra i consulenti Jason McKinley, creatore, produttore e regista della serie “Dogfights” per History Channel, specializzato nel disegno di effetti di volo per cinema e televisione. “Con ogni scena di volo c’è un cielo enorme – spiega -. Stai volando tra 480 e 650 chilometri orari e lo spazio che percorri è vastissimo. Così abbiamo voluto trasmettere al pubblico quella grandissima sensazione di spazio e velocità”. Per Hall, Dusty è un personaggio in cui tutti ci possiamo immedesimare: ”Ha dentro di sé capacità che gli altri non immaginano e vuole, superando ogni genere di ostacolo, riuscire a cambiare il proprio destino – dice -. Tutti noi nella nostra vita siamo stati il personaggio svantaggiato, a un certo punto tutti noi siamo stati Dusty. È questa familiarità, insieme all’autenticità che abbiamo cercato di inserire a ogni livello, che farà parteggiare il pubblico per questo ‘ragazzo’. E penso che sia una delle parti migliori quando si va a vedere un film”.

* Il film ricalca nei personaggi e nei modi il precedente fortunato “Cars” e in questo perde un po’ di originalità. L’animazione, come sempre per la Disney, è di alta qualità e il divertimento assicurato per tutta la famiglia.

 

Scrivi un Commento

Effettua il LOGIN per inviare un commento.