Programmazione Cinema Nuova Aurora 5 – 12 GENNAIO 2015

Programmazione Cinema Nuova Aurora 5 – 12 GENNAIO 2015

 

IO STO CON LA SPOSA

di Antonio Augugliaro, Gabriele Del Grande, Khaled Soliman Al Nassiry. Distribuzione: Cineama. Genere: Drammatico

Un poeta palestinese siriano e un giornalista italiano incontrano a Milano cinque palestinesi e siriani sbarcati a Lampedusa in fuga dalla guerra, e decidono di aiutarli a proseguire il loro viaggio clandestino verso la Svezia. Per evitare di essere arrestati come contrabbandieri decidono di mettere in scena un finto matrimonio coinvolgendo un’amica palestinese che si travestirà da sposa, e una decina di amici italiani e siriani che si travestiranno da invitati. Così mascherati attraversano mezza Europa, in un viaggio di quattro giorni e tremila chilometri. Il film è il racconto in presa diretta di una storia realmente accaduta sulla strada da Milano a Stoccolma tra il 14 e il 18 novembre 2013 e rappresenta un’occasione per riflettere sul problema dei profughi e dei loro tentativi di tornare ad una vita normale, oltre che un interessante esempio di cinema di impegno civile autoprodotto e realizzato con pochi mezzi.

 

THE IMITATION GAME

di Morten Tyldum

Con: Benedict Cumberbatch, Keira Knightley. Distribuzione: Videa_CDE. Genere: Drammatico.

Durante l’inverno del 1952, le autorità britanniche arrestarono il matematico, cripto-analista ed eroe di guerra Alan Turing non sapendo che stavano arrestando il pioniere della moderna informatica. Noto leader di un gruppo eterogeneo di studiosi, linguisti, campioni di scacchi e agenti dei servizi segreti, Turing ha avuto il merito di aver decifrato i cosiddetti codici indecifrabili della macchina tedesca Enigma durante la II Guerra Mondiale. Il film è il ritratto intenso e inquietante di un brillante e complesso uomo, ci mostra un genio che sotto una pressione angosciante ha contribuito a ridurre la durata della guerra e, quindi, a salvare milioni di vite, ma anche un uomo con problemi notevoli di tipo umano e caratteriale. Da sottolineare la precisa ricostruzione storica e ambientale e l’interpretazione dell’astro nascente Benedict Cumberbatch.