Programmazione cinema Nuova Aurora Sansepolcro 21-25 Gen.

Programmazione cinema Nuova Aurora Sansepolcro 21-25 Gen.

Evento speciale

unlearning

CINEMA ON DEMANDE

Unlearning

Solo su prenotazione;

solo a Sansepolcro
è stato definito “Un inno gentile alla disobbedienza” e questa è l’unica occasione per vederlo.

può essere visto al cinema SOLO se
prenoti SUBITO i biglietti QUI, altrimenti non verrà proiettato.

per saperne di più
Trailaer

Chiamatemi francesco


Giovedì 21 ore 21,15

 

CHIAMATEMI FRANCESCO

di Daniele Luchetti

Con: Rodrigo De la Serna. Distribuzione: Medusa. Genere: Biografico

Daniele Luchetti, regista di “Mio Fratello è Figlio Unico” e “La Nostra Vita”, torna dietro la macchina da presa per raccontarci la storia di un giovane destinato ad un futuro straordinario: diventare Papa Francesco. Il film segue le vicende della vita del futuro papa durante il periodo della dittatura in Argentina, mettendone in risalto la profonda fede e l’umanità che lo spinsero a mettere a repentaglio la propria vita per cercare di salvare persone innocenti. Il film riesce a mettere bene in evidenza il complesso contesto storico e sociale vissuto, le pieghe e i risvolti degli inferni e delle speranze attraversate, che hanno portato alla maturazione una vocazione al servizio di Dio e del prossimo, senza scivolare in agiografiche banalizzazioni.

 

lacorrispondenza

Venerdì  22  ore 21,30
Sabato 23 ore 21,30
Domenica 24
ore 16,00 – 18,10 e 21,30
Lunedì 25  ore 21,30

 

LA CORRISPONDENZA

di Giuseppe Tornatore

Con: Olga Kurylenko, Jeremy Irons. Distribuzione: 01 Distribution. Genere: Drammatico.

Una giovane studentessa universitaria impiega il tempo libero facendo la controfigura per la televisione e il cinema. La sua specialità sono le scene d’azione, le acrobazie cariche di suspence, le situazioni di pericolo che nelle storie di finzione si concludono fatalmente con la morte del suo doppio. Le piace riaprire gli occhi dopo ogni morte. La rende invincibile, o forse l’aiuta a esorcizzare un antico senso di colpa. Ma un giorno il professore di astrofisica di cui è profondamente innamorata sembra svanire nel nulla. E’ fuggito? Per quale ragione? E perché lui continua a inviarle messaggi in ogni istante della giornata? Con queste domande, che conducono la ragazza lungo la strada di un’indagine molto personale, inizia e prende corpo la storia del film. Tornatore torna al cinema con un racconto da un lato misterioso e intrigante e dall’altro romantico e sentimentale. Il film è una storia sull’amore che non conosce ostacoli di nessuna natura, sulla forza di questo sentimento così grande e misterioso, in cui i mezzi per contattarsi non sono come nel passato dati da frasi scritti su lettere, ma vengono trasmessi con i moderni mezzi della tecnologia, quasi a significare che ancora oggi è possibile uguagliare e ammodernare i mitici e tragici amori della letteratura del passato.