SHREK E VISSERO FELICI E CONTENTI

SHREK E VISSERO FELICI E CONTENTI

di Mike Mitchell
 
(Shrek Forever After) REGIA: Mike Mitchell. SCENEGGIATURA: Josh Klausner, Darren Lemke. FOTOGRAFIA: Yong Duk Jhun (Formato:Panoramico/Colore/3D). MUSICA: Harry Gregson-Williams (Colonna sonora: Dolby-Stereo). PRODUZIONE: DreamWorks Animation. DISTRIBUZIONE: Universal. GENERE: Film d’animazione. ORIGINE: USA. ANNO: 2010. DURATA: 90′. 
 
Dopo aver sfidato un terribile drago, salvato una bella principessa e preso le redini del regno dei suoceri, cosa può fare d’altro un orco? Beh, se siete Shrek, diventerete un ottimo uomo di casa. Invece di spaventare gli abitanti del villaggio come una volta, Shrek si trova ad autografare forconi. Cosa è successo al ruggito di quest’orco? Colmo di nostalgia verso i giorni in cui si sentiva un “vero orco”, Shrek stringe un patto con il nano Tremotino. Così Shrek finisce per ritrovarsi in una folle versione alternativa di “Molto Molto Lontano”, dove gli orchi vengono cacciati, Tremotino è re e Shrek e Fiona non si sono mai incontrati. Ora tocca a Shrek disfare tutto quello che ha combinato per salvare i suoi amici, riprendere il potere e riconquistare il suo unico Vero Amore….Dopo poco più di due settimane dall’uscita di Shrek Terzo, la casa di produzione Dreamworks ha annunciato la fase di pre-produzione del film e ha assegnato il ruolo di regista a Mike Mitchell (autore di “Sky High – Scuola di superpoteri” e “Gigolò per sbaglio”). Il co-fondatore della Dreamworks Jeffrey Katzenberg ha detto “Torneremo indietro per capire come Shrek è arrivato in quella palude. Riveleremo la sua storia con riferimenti alla vita di Ciuchino”, mentre Cameron Diaz ha riferito di avere chiesto un trama ecologica in cui la palude viene minacciata. Arrivata al quarto episodio, oramai la saga dedicata all’orco Shrek è giunta al termine ed è il titolo stesso a rendere chiaro il concetto, citando il classico happy ending delle fiabe. Infatti, in questo nuovo episodio si parte da un importante flashback, in cui vediamo il re Harold e la regina Lillian alla ricerca di una soluzione per salvare la principessa Fiona, intrappolata nella torre in attesa di qualcuno che vada a salvarla. In loro aiuto, sebbene con fini egoisitici, arriva il perfido nano Tremotino, Rumplestiltskin in lingua originale. Il nano propone uno dei suoi magici contratti in cambio dell’intero regno di Molto Molto Lontano ma fortunatamente ed improvvisamente, viene comunicato al Re che Fiona è stata salvata. Il flashback risale al primo episodio, per la serie “quello che non avete visto“, ed il responsabile del salvataggio della principessa, per quanto inconsueto, è proprio l’orco Shrek, e il nano Tremotino, finito in miseria, serba rancore nei suoi confronti, desiderando che Shrek non fosse mai nato. Da qui si sviluppa la trama del film che vede la rivincita, anche se temporanea di Tremotino. Il personaggio del nano Tremotino è ben riuscito, un piccolo ometto con l’occhio da psicopatico che deve a tutti i costi avere la sua vendetta.
*Negli USA le critiche nei confronti del film sono state variegare, ma abbastanza positive, per alcuni si tratta del migliore tra tutti gli episodi. Molto probabilmente è riuscito meglio del terzo episodio, ma l’originalità e l’innovazione apportati con il primo restano imbattibili. Ciuchino continua a mantenere la sua comicità, mentre Fiona appare piuttosto inconsueta, ma non sgradevole nei panni della guerriera devota alla sua causa. Tra vecchi personaggi ormai ben conosciuti come Pinocchio, il gatto con gli stivali e i tre Porcellini, c’è anche spazio per un altro personaggio delle fiabe, il Pifferaio Magico. Il 3D aggiunge poi al film una marcia in più sul piano della spettacolarità.

CLASSIFICAZIONE FILM: Teens
Tipologia Utilizzo: GENERALE

Scrivi un Commento

Effettua il LOGIN per inviare un commento.