TATA MATILDA E IL GRANDE BOTTO

TATA MATILDA E IL GRANDE BOTTO

di Susanna White
 
(Nanny McPhee and the Big Bang) REGIA: Susanna White. SCENEGGIATURA: Emma Thompson tratto dal romanzo di Christianna Brand. INTERPRETI: Emma Thompson, Ralph Fiennes, Maggie Gyllenhaal, Rhys Ifans. FOTOGRAFIA: Mike Eley (Formato:Panoramico/Colore). MUSICA: James Newton Howard (Colonna sonora: Dolby-Stereo). PRODUZIONE: Studio Canal, Three Strange Angels, Universal Pictures, Working Title Films. DISTRIBUZIONE: Universal. GENERE: Commedia. ORIGINE: Gran Bretagna. ANNO: 2010. DURATA: 109’. 
 
La storia si svolge, ancora una volta, in una fattoria inglese, ma sono passati diversi anni e ora è il periodo della seconda guerra mondiale. La famiglia beneficiata dalla presenza della nanny sono i Green: il padre è stato arruolato nell’esercito ed è lontano al fronte, la mamma interpretata da Maggie Gyllenhaal fa di tutto per superare le difficoltà economiche derivate dalla guerra e soprattutto educare i figli Norman (Asa Butterfield), Magsie (Lil Woods) e Vincent (Oscar Steer). La giovane mamma non solo gestisce la fattoria, ma lavora presso l’emporio del paese cercando di sistemare i disastri fatti dalla signora Doherty ( interpretata dalla grande Maggie Smith, due volte vincitrice di un Academy Award), che a causa dell’età ha accentuato il suo carattere allegro e un po’ eccentrico. A peggiorare la situazione arrivano i due cuginetti snob da Londra, Cyril e Celya….

Il film è tratto dalla serie di famosi romanzi per bambini della scrittrice britannica di libri gialli, Christianna Brand, pseudonimo di Mary Christianna Lewis, nota anche come China Thomson e Mary Ann Ashe. La protagonista di questa serie, composta da tre romanzi, è una tata: Tata Matilda. Decisamente diversa dalla celebre e famosa bambinaia della Disney: “Mary Poppins”, poiché se la prima è decisamente brutta e abbastanza ruvida nei modi, la seconda invece è dolce e gentile oltre che bella, ma c’è qualcosa che le accomuna: un grande cuore e l’amore per i bambini, anche quelli più maleducati. Come nel primo film anche questa pellicola è piena di buoni sentimenti e regole che questa “Nunny” deve impartire con le buone o cattive maniere, facendo uso della magia. L’adattamento del secondo libro della serie per il cinema è dovuto, come per il precedente, alla famosa attrice Emma Thompson. La simpatia, il carattere allegro e l’esperienza come sceneggiatrice appare evidente in questa piacevole commedia per ragazzi, caratterizzata dai toni fiabeschi e incentrata sui buoni sentimenti. La regia di questa nuova puntata della trilogia è stata affidata a Susanna White, regista di opere televisive come “Generation Kill” o “Jane Eyre” e due volte candidata all’Emmy Award.

* Tutto ruota all’interno di un nucleo familiare dove i giovani rampolli ed eredi devono essere educati. Lo stile è tipicamente british così come l’humor molto inglese. Per quanto riguarda i personaggi, essi sembrano usciti da una favola, hanno tutti dei tratti ben poco realistici ed alcuni sono delle vere e proprie macchiette, gli unici personaggi realistici sono i bambini. Pur nell’esilità della trama, il film è grazioso e adatto ad un pubblico giovanile e raggiunge lo scopo di intrattenere, al contempo educando, il giovane pubblico.

CLASSIFICAZIONE FILM: Baby
Tipologia Utilizzo: GENERALE

Scrivi un Commento

Effettua il LOGIN per inviare un commento.