USCITE CINEMA 21 – 24 APRILE 2016

USCITE CINEMA 21 – 24 APRILE 2016

USCITE CINEMA 21 – 24 Aprile 2016

 

Film segnalati

 

ABBRACCIALO PER ME

di Vittorio Sindoni

Con: Stefania Rocca, Moise Curia, Vincenzo Amato, Giulia Bertini, Paolo Sassanelli. Distribuzione: Zenit Distribution. Genere: Drammatico

Utilizzazione: Attività culturale/Cineforum

 

Abbraccialo per me è la storia, tra commedia dramma e sentimenti, di una donna e di suo figlio. Dell’amore di una madre, Caterina interpretata da Stefania Rocca, verso quello che ai suoi occhi è il più straordinario bambino al mondo fino a scoprire che, proprio suo figlio, tra tanti, è affetto da disagio mentale. Francesco è un ragazzino vivace, allegro, con la passione per la musica. Il suo strumento preferito è la batteria, che suona di continuo. I primi segnali del suo disturbo mentale arrivano in famiglia come un fulmine a ciel sereno. La conseguenza di questo dramma porterà alla separazione di Caterina dal marito. Un film sull’effetto devastante della malattia mentale in una famiglia, ottimo spunto per dibattiti e riflessioni sull’argomento.

 

LE CONFESSIONI

di Roberto Andò

Con: Toni Servillo, Daniel Auteuil, Connie Nielsen, Pierfrancesco Favino. Distribuzione: 01 Distribution. Genere: Drammatico.

Utilizzazione: Attività culturale/Cineforum

 

Siamo in Germania, in un albergo di lusso dove sta per riunirsi un G8 dei ministri dell’economia pronto ad adottare una manovra segreta che avrà conseguenze molto pesanti per alcuni paesi. Con gli uomini di governo, ci sono anche il direttore del Fondo Monetario Internazionale, Daniel Roché, e tre ospiti: una celebre scrittrice di libri per bambini, una rock star e un monaco italiano, Roberto Salus. Accade però un fatto tragico e inatteso e la riunione deve essere sospesa. In un clima di dubbio e di paura, i ministri e il monaco ingaggiano una sfida sempre più serrata intorno al segreto. I ministri sospettano infatti che Salus, attraverso la confessione di uno di loro, sia riuscito a sapere della terribile manovra che stanno per varare e lo sollecitano in tutti i modi a dire quello che sa. Ma le cose non vanno così lisce: mentre il monaco – un uomo paradossale e spiazzante, per molti aspetti inafferrabile – si fa custode inamovibile del segreto della confessione, gli uomini di potere, assaliti da rimorsi e incertezze, iniziano a vacillare. Uno spunto drammatico di notevole interesse che apre il campo a riflessioni sulla politica e l’incidenza di scelte economiche e sociali sulla vita delle persone.

 

GROTTO

di Micol Pallucca

Con: Christian Roberto, Gabriele Fiore, Iris Caporuscio, Samuele Biscossi. Distribuzione: Thalia Film. Genere: Fantasy.

Utilizzazione: Attività culturale/Cineforum – Junior Cinema: Baby-Teens

 

Grotto è una stalagmite vivente dagli occhioni azzurri che abita le profondità della terra, si esprime solo attraverso suoni gutturali e non ama essere toccato. Girato integralmente nello splendido scenario delle Grotte di Frasassi, il film è una commedia avventurosa che racconta l’incontro tra una misteriosa creatura, interamente realizzata in computer graphic, e cinque bambini. Tutto ha inizio quando tre di loro costringono un compagno di classe a una prova di coraggio. Finiranno per essere inghiottiti in un mondo sotterraneo e comincerà un’avventura fantastica.

 

LO STATO CONTRO FRITZ BAUER

di Lars Kraume

Con: Burghart Klaußner, Ronald Zehrfeld, Sebastian Blomberg, Lilith Stangenberg, Dani Levy. Genere: Drammatico. Distribuzione: Cinema.

Utilizzazione: Attività culturale/Cineforum

 

Germania 1957. Il procuratore generale Fritz Bauer scopre che Adolf Eichmann, un ex tenente colonnello delle SS che si è reso responsabile della deportazione di massa degli ebrei, si nasconde a Buenos Aires. Bauer, ebreo, sin dal suo ritorno dall’esilio in Danimarca sta cercando di portare in tribunale gli autori dei crimini di guerra perpetrati durante il Terzo Reich. Un’impresa che si sta rivelando impossibile di fronte a uno Stato che è fermamente determinato a censurare il suo terribile passato. Diffidando del sistema giudiziario tedesco, Bauer contatta il Mossad, il servizio segreto israeliano, commettendo così il reato di alto tradimento.

 

TRUMAN – UN VERO AMICO È PER SEMPRE

di Cesc Gay

Con: Ricardo Darin, Javier Cámara. Distribuzione: Satine Film. Genere: Commedia

Utilizzazione: Attività culturale/Cineforum

 

Julián è un attore argentino che vive e lavora da lungo tempo a Madrid. Tomás è madrileño ma si è trasferito in Canada, dove ha formato una famiglia e insegna all’università. Julián e Tomás sono amici di lunga data, uniti da quell’amicizia, rara e preziosa, che supera le barriere della distanza e del tempo e conserva intatta tutta la sua intensità. Eppure non potrebbero essere più diversi: pragmatico e responsabile Tomás, estroso e bohémien Julián. Un “seduttore”, come ama definirsi lui: separato, un figlio, una vita piena e un po’ spregiudicata, vissuta all’insegna della leggerezza, e un unico, irrinunciabile, compagno di vita: l’inseparabile Truman, il fedele bullmastiff con cui condivide ogni momento della giornata. Un giorno, a sorpresa, Tomás si presenta alla porta di Julián: ha saputo che l’amico sta attraversando un momento difficile a causa delle sue deteriorate condizioni di salute, e Tomás è venuto dal Canada per stargli vicino qualche giorno, immaginando che la sua presenza possa fargli bene.

 

UN ULTIMO TANGO

di German Kral

Con: Maria Nieves Rego, Juan Carlos Copes. Genere: Documentario. Distribuzione: Wanted Cinema.

Utilizzazione: Attività culturale/Cineforum

 

Un ultimo tango è più di una comune storia d’amore. E’ la storia d’amore tra i due più famosi ballerini di tango della storia, la storia del loro incredibile amore per il tango. Maria Nieves Rego (1934) e Juan Carlos Copes (1931) si incontrano da giovanissimi e rimangono insieme per quasi tutta la vita. In tutti questi anni si sono amati e odiati, attraversando diverse dolorose separazioni, fino a dividersi definitivamente nel 1997. Il film traccia la storia del ballo argentino attraverso le vite di Maria e Juan, i primi a portare il tango fuori dalle milongas di Buenos Aires e a presentarlo sui palchi dei teatri di tutto il mondo. La passione e la determinazione della coppia di ballerini di tango più famosa della storia vengono messe in scena da una compagnia di giovani tangueros e coreografi di Buenos Aires che, attraverso i racconti dei protagonisti, ripercorrono la loro storia e quella del Tango stesso. I momenti più belli, toccanti e drammatici delle loro vite si trasformano in coreografie che si legano alle interviste intime e ai materiali d’archivio per un viaggio nel cuore del tango.

 

WHISKEY TANGO FOXTROT

di lenn Ficarra e John Requa

Con: Tina Fey, Margot Robbie, Martin Freeman, Alfred Molina, Christopher Abbott. Distribuzione: Universal. Genere: Biografico.

Utilizzazione: Attività culturale/Cineforum

 

Basato sulle memorie di Kim Barker, “The Taliban Shuffle: Strange Days in Afghanistan and Pakistan”, il film racconta l’arrivo a Kabul della giornalista nel 2002. Parlava solo in inglese e non aveva idea della situazione talebana tra l’Afghanistan e il Pakistan. Man mano che si addentrò nella regione, l’amore per questo paese crebbe assieme alla paura per la sua futura stabilità.

 

ZONA D’OMBRA

di Peter Landesman

Con: Will Smith, Alec Baldwin, Luke Wilson, Gugu Mbatha-Raw, Arliss Howard, Paul Reiser, David Morse, Albert Brooks. Distribuzione: Warner Bros. Genere: Drammatico.

Utilizzazione: Attività ordinaria – Attività culturale/Cineforum

 

Il film è incentrato sulla storia del dottor Bennet Omalu, il neuropatologo forense che scoprì il trauma cerebrale in un giocatore professionista di football e che combatté per renderne consapevole anche il pubblico. Nel corso della ricerca della verità su una malattia così devastante, gli studi di Omalu umanizzano il prezzo pagato sia dagli atleti professionisti per uno sport di così forte impatto sia dalle persone che sfidano lo status quo, esponente di interessi politici, culturali e sociali che alimentano il business dello sport.

 

I RICORDI DEL FIUME

di Gianluca De Serio, Massimiliano De Serio

Genere: Documentario. Distribuzione: La Sarraz Pictures.

Utilizzazione: Attività culturale/Cineforum

 

I ricordi del fiume di Gianluca e Massimiliano De Serio è un documentario che racconta il platz, una grande baraccopoli in cui vivono oltre mille persone di diverse nazionalità, situata sugli argini del fiume Stura a Torino. Il luogo è stato recentemente oggetto di un grande progetto di smantellamento e conseguente trasferimento di parte delle famiglie in case normali. I ricordi del fiume racconta la vita di questa baraccopoli nei suoi ultimi mesi di esistenza, tra lacerazioni, drammi, speranze, vita.

 

Le altre uscite

 

CODICE 999

di John Hillcoat

Con: Kate Winslet, Chiwetel Ejiofor, Casey Affleck, Woody Harrelson. Distribuzione: M2 Pictures. Genere: Thriller

 

Un poliziotto alle prime armi, incastrato da colleghi corrotti nei guai con la mafia russia. La storia segue un gruppo di poliziotti corrotti che hanno intenzione di uccidere un giovane agente del Dipartimento di Polizia di Los Angeles così da distogliere l’attenzione da un furto audace che stanno perpetrando dall’altra parte della città. Il titolo si riferisce al codice 999 della polizia che indica un agente colpito che ha bisogno di assistenza immediata. Casey Affleck interpreta Chris Allen, l’agente che questi poliziotti sporchi hanno intenzione di uccidere, anche se la recluta finisce per sopravvivere e vendere cara la pelle.

 

THE OTHER SIDE OF THE DOOR

di Johannes Roberts

Con: Sarah Wayne Callies, Jeremy Sisto, Javier Botet. Distribuzione: Fox. Genere: Horror

 

The Other Side of the Door racconta la vicenda di una famiglia che, durante una tranquilla vacanza, viene colpita da un tragico incidente che porta alla morte del loro giovane figlio. La madre – inconsolabile – venendo a conoscenza di un antico rituale in grado di riportare indietro suo figlio per un ultimo saluto, intraprende un viaggio verso un antico tempio. La donna scopre così una misteriosa porta, il confine tra il mondo dei vivi e dei morti. Quando però disobbedisce al sacro ordine di non aprirla, l’equilibrio tra i due mondi viene sconvolto.