In Home, News ACEC, News ANCCI, NEWSLETTER MENSILE ACEC-ANCCI

Bando ACEC   “PROVA A PRENDERMI

L’ACEC nazionale in collaborazione con l’ufficio  comunicazioni sociali e cultura della CEI , in occasione del sinodo dei vescovi dedicato ai giovali, ha indetto un bando per una iniziativa di sensibilizzazione dal titolo  “PROVA A PRENDERMI – DESIDERI, PAURE E INQUIETUDINI DEI GIOVANI”. Si tratta di organizzare delle proiezioni ed un evento sul tema proposto e su cui saranno dati maggiori dettagli successivamente.

La partecipazione è a numero chiuso (ad esaurimento disponibilità) per cui si invita cinema e circoli ad inviare la propria adesione quanto prima.E’ previsto un rimborso per le spese sostenute fino ad un massimo di 500€ per i circoli e 900€ per le sale cinematografiche.

Il comunicato relativo al bando è stato inviato a tutti i circoli e cinema associati; per la Toscana, potranno essere fatte rientrare anche le associazioni in via di costituzione (prendere contatto con la delegazione regionale).

Si attendono maggiori dettagli quali l’elenco dei film consigliati.

Si consiglia di inviare il modello di adesione anche alla delegazione regionale toscana (tramite email) ; dopo l’assegnazione del numero di circoli/cinema approvati da parte della sede nazionale ,  la struttura regionale gestirà l’assegnazione e le ulteriori modalità.

Rimborso “Alle radici della vita”

Per motivi amministrativi nazionali il rimborso del precedente bando avverrà nel mese di febbraio.

 

Bando CIPE  – SALE CINEMA – (chiuso)

Si è appena chiuso il bando CIPE che prevedeva contributi per l’aggiornamento tecnologico degli apparati di proiezione al fine di rendere le proiezioni fruibili anche da parte di persone con particolari handicap.

Perchè è opportuno che le sale cinema  dotino le loro attrezzature con queste caratteristiche ?

Molto semplice: innanzitutto per fare un servizio a persone meno fortunate ma anche perchè i prossimi contributi alle sale cinematografiche saranno erogati esclusivamente a chi avrà effettuato questi aggiornamenti.

I fondi disponibili su questo bando non sono molti essendo un recupero di altra legge non entrata in attuazione: le domande sono molte ed il criterio di valutazione è influenzato ,a parità di punteggio, anche dai termini di presentazione.

Coloro che non sono rientrati in questo bando possono sempre ripresentare domanda nel prossimo bando straordinario.

Bando Straordinario 2017 – SALE CINEMA – (Chiuso)

Chi non ha partecipato , se ne aveva i requisiti, ha perso una notevole opportunità per recuperare quanto speso nel 2017 per lavori effettuati per la funzionalità della sala. Questo bando ha recuperato , all’ultimo momento, quanto previsto dalla legge che è entrata in vigore il 1 gennaio 2017.  Anche questo bando è chiuso : comunque, le modalità di accesso dovrebbero essere le stesse del prossimo bando straordinario in apertura.

 

Bando straordinario 2018 – SALE CINEMA –

Dato per il 1° febbraio, siamo tuttora in attesa della modulistica; il bando che sarebbe dovuto restare aperto fino al 30 aprile sarà certamente prorogato.

Si tratta di una disponibilità di 30ml per il 2018 a fondo perduto per una vasta tipologia di interventi che vanno dall’acquisto dei locali alla manutenzione straordinaria delle attrezzature necessarie alla proiezione .

Bando selettivo per cinema e circoli – CINEMA,CIRCOLI –  (2017 chiuso)

Per la prima volta una legge dello stato prevede contributi specificatamente destinati alle attività svolte dal circoli di cultura cinematografica e delle sale della comunità.

In entrambe questi ambiti siamo presenti significativamente. Le cifre disponibili non sono importanti (si tratta di 120.000 euro per settore) , ma anche il novero delle domande non dovrebbe essere significativo.

Per quanto riguarda i circoli, essi devono adeguarsi ad una normativa burocratica a cui non sono avvezzi, ma a cui possono adeguarsi.
Per avere maggiori possibilità di ricevere contributi è previsto che essi si possano riunire dietro un capofila che fa da gestore dell’iniziativa e da interfaccia con il ministero.

La delegazione regionale si sta già attivando per essere in grado , nel prossimo bando, di poter presentare progetti da realizzarsi in più cinecircoli.

Anche di questo daremo notizia non appena i consigli delle rispettive associazioni avranno deliberato il nuovo programma.


BANCA PROSSIMA ed i fidi sui contributi

L’assegnazione di un contributo, talvolta importante, non è scevro di problematiche per chi deve gestirlo: facciamo un esempio.

Su una cifra di 100000€ di pèreventivo può essere concesso un contributo anche dell’80% , cioè di 80.000€; Il ministero può erogare un anticipo del 30% che equivale a 24.000€ .

Dal momento il restante  56.000€ verrà versato a consuntivo, è necessario disporre di una liquidità di 76.000€ .

Questo può talvolta creare qualche problema!

Banca prossima (la banca del gruppo INTESA dedicata al terzo settore), come ha già fatto in occasione della digitalizzazione degli impianti delle sale cinematografiche , è disponibile a concedere un fido per la parte del contributo approvato eccedente quella versata prendendo a garanzia il contributo stesso.

Nel caso che questa opportunità possa interessare , si può prendere contatto con la locale agenzia per la Toscana che ha sede in via Bufalini a Firenze presso la Cassa di Risparmio di Firenze.

 

Start typing and press Enter to search