In Uscite della settimana

USCITE CINEMA 16-20 Settembre 2020

 

Film segnalati

 

IL MEGLIO DEVE ANCORA VENIRE
di Matthieu Delaporte e Alexandre De La Patellière

Genere: commedia. Origine: Francia. Interpreti: Fabrice Luchini, Patrick Bruel, Martina Garcia, Thierry Godard, Pascale Arbillot, André Marcon, Zineb Triki, Jean-Marie Winling. Distribuzione: Lucky Red.
Utilizzazione: attività ordinaria

Un inno all’amicizia che diverte e commuove. Fabrice Luchini e Patrick Bruel sono nei panni di due grandi amici di vecchia data, dai caratteri decisamente diversi. La loro amicizia dura sin dai tempi della scuola e, nonostante gli anni, i due sono rimasti sempre in buoni rapporti. Arthur lavora come ricercatore nel campo della medicina, è un uomo molto organizzato e attento che ogni norma venga rispettata. César, invece, è l’esatto opposto: ha un carattere un po’ arrogante, è trasgressivo e spericolato, tanto da ricevere lo sfratto a causa di una bancarotta. A seguito di un colossale malinteso entrambi si convincono che l’altro abbia una grave malattia: Decidono così di riprendersi il tempo perduto e godersi insieme i giorni che verranno, tra i ricordi del passato e nuove avventure che lasceranno un segno profondo. Commedia brillante e che fa leva sul gioco degli equivoci e riesce a divertire e interessare con un ritmo serrato e coinvolgente.

 

MISS MARX
di Susanna Nicchiarelli

Genere: Drammatico. Origine: Italia, Distribuzione: 01 Distribution. Interpreti:  Romola Garai, Patrick Kennedy, Felicity Montagu, Oliver Chris, Emma Cunniffe.
Utilizzazione: attività culturale/cineforum

La regista romana Susanna Nicchiarelli si conferma autrice di livello con una prova notevole, un film in costume realizzato in Inghilterra e dedicato alla figura di Eleanor Marx, la terza figlia del noto filosofo tedesco, studiosa e appassionata paladina dei diritti delle donne e in generale delle classi più povere nella Londra di fine ‘800. Lo sguardo della regista si muove tra volto pubblico e privato della giovane, raccontando anche la sua tormentata relazione con il drammaturgo Edward Aveling. Protagonista assoluta è la britannica Romola Garai. La  Nicchiarelli ci mostra una Eleanor pubblica niente affatto remissiva, anzi si batte a voce grossa per i diritti degli invisibili, in primis donne, operai e disagiati, sposando pienamente le idee socialiste. Il profilo privato è invece fragile, schiacciata dal peso di una relazione appassionata ma discontinua. L’autrice romana non lascia nulla al caso, ma cesella il racconto con soluzioni visive incisive e vigorose, puntellando il racconto con scariche di musica rock che danno un tono intrigante e attuale al tutto. Bella l’intuizione di abbinare questi lampi musicali con istantanee d’epoca, foto d’archivio delle contestazioni sociali di operai e cittadini.

 

GAUGUIN
 di Edouard Deluc

Genere: drammatico. Origine: Francia. Interpreti:  Vincent Cassel, Tuheï Adams, Malik Zidi, Pua-Taï Hikutini e Pernille Bergendorff. Distribuzione: Draka.
Utilizzazione: attività culturale/cineforum

Gauguin nel 1891 lascia la Francia alla ricerca di nuovi stimoli per la sua pittura, di nuovi paesaggi e suggestioni che valga davvero la pena dipingere; vuole vivere libero, selvaggio, lontano dai codici morali, politici ed estetici della vecchia Europa. Si perde nella giungla e nella natura primitiva di Tahiti, sfidando la solitudine, la povertà, la malattia. Qui incontra Téhura, una giovane del luogo che diventerà sua moglie e la musa che ispirerà i suoi capolavori.

 

LA PIAZZA DELLA MIA CITTÀ – BOLOGNA E LO STATO SOCIALE
di Paolo Santamaria

Origine: Italia. Genere: documentario. Distribuzione: I Wonder Pictures.
Utilizzazione: evento

Bologna, giugno 2018. Il concerto in Piazza Maggiore de Lo Stato Sociale, la band che ha portato l’indie italiano sul palco del Festival di Sanremo, diventa la colonna sonora per raccontare una delle piazze più iconiche d’Italia e la città magica che si muove intorno. Grazie ad un cast di star di primissimo piano del mondo dello spettacolo, la musica diventa protagonista di un documentario diretto da Paolo Santamaria che racconta aneddoti, curiosità e ricordi legati a Bologna, alla storia d’Italia e ai suoi personaggi.

 

ALPS
di Yorgos Lanthimos

Genere: Drammatico. Origine: Grecia. Distribuzione: Phoenix International Film. Interpreti: Ariane Labed, Aggeliki Papoulia, Aris Servetalis, Johnny Vekris.
Utilizzazione: attività culturale/cineforum

Il film è ambientato in Grecia, ad Atene e segue la storia di un gruppo formato da un’infermiera, un paramedico, una ginnasta e il suo allenatore, che hanno ideato un servizio a pagamento in cui sostituiscono persone appena decedute per aiutare amici e parenti a colmare il vuoto lasciato dalla persona che hanno appena perso e rendere così il dolore più sopportabile. Il nome che hanno scelto per la bizzarra agenzia è Alps (Alpi), perché nessuna catena al mondo può sostituire le Alpi, mentre le Alpi per via della loro importanza possono sostituire tutte le altre catene montuose. Per questa ragione ad ogni membro del gruppo è associato il nome di una vetta delle Alpi. La regola da rispettare è quella di tenere le distanze da ogni tipo di coinvolgimento emotivo tra l’originale e il personaggio che si sta interpretando. Del gruppo fa parte  Monte Rosa, una donna che si occupa di assistere in ospedale una giovane giocatrice di tennis che ha appena avuto un incidente e che è in fin di vita. La donna sarà l’unica che non riuscirà a rispettare la schema, sostituendosi alla ragazza e assumendone a poco a poco l’identità.

 

MISTER LINK
di Chris Butler

Genere: Animazione. Origine: Canada, USA. Distribuzione: 01 Distribution (Uscita: 17 Settembre 2020).
Utilizzazione: attività ordinaria – Junior Cinema: Baby – Teens.

Mister Link è ambientato nel 1986 e vede protagonista il carismatico Sir Lionel Frost che si considera il migliore investigatore del mondo per quanto riguarda creature mitologiche e mostri. Il problema è che  nessun esponente dell’alta società sembra riconoscergli questa abilità. Un giorno riceve una lettera e si rende conto di trovarsi di fronte alla possibilità di poter catturare “the missing link” (l’anello mancante), una creatura leggendaria di cui nessuno è ancora riuscito a provare l’esistenza. Sperando di ottenere finalmente l’approvazione dei suoi colleghi avventurieri e del suo rivale, Lord Piggot-Dunceby, Sir Lionel decide di partire per le regioni dell’estremo nord-ovest del Pacifico alla ricerca dello yeti, bigfoot, sasquatch o qualunque altro nome sia stato affibbiato nel corso del tempo alla creatura. Dopo averlo trovato in una foresta del Nord America, Lionel scopre che è stata proprio lo sasquatch, soprannominato Mr. Link, a scrivergli la lettera per chiedergli di aiutarlo a trovare i suoi parenti yeti sull’Himalaya

 

Le altre uscite

 

JACK IN THE BOX
di Lawrence Fowler. 

Genere: horror. Origine: Gran Bretagna. Interpreti:  Ethan Taylor, Philip Ridout, Lucy-Jane Quinlan. Distribuzione:  Adler Entertainment.

Quando una vecchia scatola giocattolo contente un pupazzo a molla, viene ritrovata e aperta, i suoi nuovi proprietari scoprono ben presto che lo spaventoso clown al suo interno è un’entità malvagia che ha vita propria. Il resto si può immaginare.

 

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca