In Le uscite della settimana

Uscite Cinema 12 – 15 Marzo  2020

A seguito dell’emergenza “corona virus” molte uscite previste sono state sospese o sono in forse. Al momento segnaliamo due film di particolare interesse di cui è stata annunciata l’uscita.

 

VOLEVO NASCONDERMI
di Giorgio Diritti

Genere: Drammatico. Origine: Italia. Distribuzione: 01 Distribution. Con: Elio Germano, Oliver Ewy, Paola Lavini, Gianni Fantoni, Andrea Gherpelli, Orietta Notari, Denis Campitelli.
Utilizzazione: attività culturale/cineforum

Il film è incentrato sulla vita di Antonio Ligabue (Elio Germano), grande pittore naif emiliano, figura di rilievo dell’arte contemporanea e internazionale. Antonio Ligabue amava dipingere leoni e giaguari, gorilla e tigri, tra gli sterminati boschi di pioppi, sulle banchine del fiume Po. Il film racconta la vita dell’artista, che sin da bambino trova nella pittura il suo personale riscatto al senso di solitudine ed emarginazione. E’ così che quell’uomo un po’ nomade, solitario, per nulla attraente, spesso schernito e noto in Italia come “El Tudesc” dipinge e da quella riva del Po crea un nuovo mondo, fatto di colori e di animali esotici. La storia di Antonio Ligabue rappresenta un’occasione per riflettere sull’importanza della “diversità”, intesa come qualità, talento e dote preziosa che appartiene a ogni essere umano, che lo rende unico e capace di offrire qualcosa di utile alla società. L’essenzialità del racconto di Volevo nascondermi, nella cui semplicità e nella cui garbata modestia si nascondono passioni complesse e sincere, è la sua forza. Allievo di Olmi, Giorgio Diritti è un regista radicale ed essenziale, che nella parabola umana di un uomo geniale e sfortunato, e nel suo incarnare uno scontro tra cultura e natura che sottintende l’esistenza di tutti noi umani, smorza alcune sue asperità senza mai compromettere la pulizia e la precisione del suo sguardo. Inanella immagini potenti, senza mai dare l’impressione di volersi pavoneggiare, e cerca sempre l’essenzialità anche nell’eleganza, la verità di quello che va a fotografare e raccontare.

 

THEY SHALL NOT GROW OLD
di Peter Jackson

Genere: Documentario. Origine: Gran Bretagna. Distribuzione: Mescalito Film.
Utilizzazione: attività culturale/cineforum

Il film è un documentario che celebra il centesimo anno dalla fine della Prima guerra mondiale. Girato nel 2018, il film ripercorre i momenti salienti del conflitto tramite il materiale di repertorio preservato sino a oggi. Immagini e video originali, conservati nell’archivio dei Musei Imperiali inglesi della Guerra, e registrazioni audio della BBC danno voce e corpo a chi quella guerra l’ha combattuta, a chi si è salvato e chi – purtroppo – non ce l’ha fatta, restando una testimonianza della violenza di una simile lotta. Un documento che mostra a chi non l’ha vissuta cosa voglia dire ritrovarsi nelle avanguardie e nelle trincee a combattere nel primo conflitto che ha coinvolto il mondo. Il film è un racconto che, con la forza delle parole e delle immagini (e quindi del cinema), cerca non di ricostruire, ma di avvicinarsi come può e sa, a qualcosa che non si può comprendere se non la si è vissuta realmente, come gli stessi protagonisti ricordano alla fine del film: l’esperienza della guerra. L’effetto è impressionante: i filmati di repertorio si trasformano immediatamente in puro racconto cinematografico, capace di un magnetismo e un grado di coinvolgimento che è superiore a quello della semplice ripresa d’archivio. Il film però rimane perfettamente coerente al suo valore documentario, piazzandosi perfettamente a cavallo tra due forme di espressione.

Start typing and press Enter to search