In Le uscite della settimana

Uscite Cinema 20 – 23 Febbraio  2020

Il film della settimana

 

IL RICHIAMO DELLA FORESTA
di Chris Sanders

Genere: Avventuroso. Origine: USA. Distribuzione: Walt Disney Pictures. Con: Karen Gillan, Harrison Ford, Dan Stevens, Jean Louisa Kelly, Omar Sy, Wes Brown, Terry Notary. Utilizzazione: attività ordinaria – Junior Cinema: Teens

Il film è basato sull’omonimo romanzo di Jack London. È la storia di un cane di nome Buck, che vive come animale domestico in California, conducendo un’esistenza tranquilla. Per una serie di tristi eventi, durante la Corsa all’oro del 1890, Buck si ritrova a dover affrontare il selvaggio territorio dell’Alaska e la sua vita cambia drasticamente. Ora è un cane da slitta e da semplice recluta del gruppo ne diventerà il leader. Quest’avventura gli permetterà di capire chi è e trovare il suo posto nel mondo. Il richiamo della foresta è l’esordio alla regia di cinema dal vero per Chris Sanders, storico regista dell’animazione: a partire dal suo lavoro più celebre in Disney, “Lilo & Stitch”, per finire alle creazioni in DreamWorks Animation, come “Dragon Trainer” e “I Croods”. Il libro fu pubblicato nel 1903, divenendo quasi immediatamente un classico molto amato tuttora, tradotto in 47 lingue. Diversi gli adattamenti cinematografici dal 1923 in poi e diversi gli attori famosi che hanno dato vita al personaggio di Jack Thornton: da Clark Gable  a Charlton Heston. In questo film è Harrison Ford ad impersonare il protagonista.  Nel romanzo Buck è metà San Bernardo e metà scozzese Collie. Questo è il primo adattamento cinematografico a rappresentare correttamente la razza mista del cane in un modello completamente CGI, realizzato tramite la scansione digitale di un vero cane, adottato durante la produzione, raggiungendo un livello di eccezionale realismo.

 

CATTIVE ACQUE
di Todd Haynes

Genere: Drammatico. Origine: USA. Distribuzione: Eagle Pictures. Con: Mark Ruffalo, Anne Hathaway, Tim Robbins, Bill Camp, Victor Garber, Mare Winningham, William Jackson Harper, Bill Pullman, Louisa Krause, Kevin Crowley, Daniel R. Hill, Denise Dal.
Utilizzazione: attività ordinaria – attività culturale/cineforum

Cattive acque di Todd Haynes, è basato su una storia vera che vede protagonista un tenace avvocato, Robert Bilott. Un giorno si presenta nel suo ufficio il contadino Wilbur Tennant, suo vecchio conoscente, per chiedergli aiuto. L’uomo ha con sé scatole di videocassette per dimostrare che la morte delle sue 190 mucche non sia naturale e vuole che l’avvocato si faccia carico della sua causa. Robert, però, non ha tempo e non gli presta attenzione. In seguito, il legale si reca nel suo paese natale, Parkersburg, in West Virginia, per far visita a sua nonna e incontrare Wilbur fuori dal posto di lavoro. L’allevatore gli mostra i nastri, nei quali sono visibili i cadaveri delle mucche, morte a causa di una strana e inspiegabile malattia. Wilbur è convinto che la colpa sia da attribuire alla compagnia DuPont, una multinazionale sita in città. Avendo preso a cuore la causa, Robert pur di portare a galla la verità, sarà disposto ad affrontare un processo che metterà a repentaglio il futuro della sua carriera, la sua famiglia e la sua stessa vita. Todd Haynes, autore maestro nel melodramma, questa volta si cimenta nel “legal thriller”, traendo da una storia vera un racconto attraversato da una forte febbre etica con la voglia di denunciare ingiustizie e prevaricazioni.

 

Film segnalati

 

FABRIZIO DE ANDRÉ E PFM. IL CONCERTO RITROVATO
di Walter Veltroni

Genere: Documentario. Origine: Italia. Distribuzione: Nexo Digital.
Utilizzazione: Evento musicale

Walter Veltroni riporta in vita uno degli eventi cardine della musica italiana, quello tenutosi a Genova il 3 gennaio 1979. Un nastro era rimasto fino a ora sepolto e gelosamente conservato dal regita Piero Frattari.  Finalmente ritrovato, il filmato è stato restaurato per una versione cinematografica che riporta indietro nel tempo i nostalgici e affascina le nuove generazioni. Un tour, quello di Faber con la PFM, che ha visto uniti sul palco due simboli dell’Italia e della musica italiana e le cui immagini sono soltanto quelle contenute nel video della data di Genova.

 

LUNAR CITY
di Alessandra Bonavina

Genere: Documentario. Origine: Italia. Distribuzione: Vision Distribution.
Utilizzazione: attività culturale/cineforum

Il film è un documentario che celebra il cinquantennio dello sbraco sulla luna di Neil Armstrong, avvenuto il 20 luglio 1969. Da quel momento in poi la tecnologia ha fatto passi da gigante, superando confini e sfide e raggiungendo grandi traguardi, tra cui nuove scoperte. Dando uno sguardo al passato e al presente, il docu-film guarda al futuro, nel quale l’uomo sembra predestinato a far ritorno sul satellite, questa volta con una nuova missione. L’intento è quello di costruire una stazione spaziale cislunare che permetta agli astronauti di raggiungere il nostro satellite e da lì esplorare lo spazio interplanetario, così da cambiare l’odierna visione del mondo.

 

CATS
di Tom Hooper

Genere: Musicale. Origine: USA, Gran Bretagna. Distribuzione: Universal Pictures. Con: James Corden, Judi Dench, Idris Elba, Jennifer Hudson, Taylor Swift, Rebel Wilson, Laurie Davidson, Ian McKellen, Ray Winstone, Francesca Hayward, Jason Derulo.
Utilizzazione: attività ordinaria

Nel 1939 il poeta americano naturalizzato britannico T. S. Eliot dette alle stampe “Old Possum’s Book of Practical Cats” ovvero “Il libro dei gatti tuttofare”, una raccolta di poesie sulla psicologia e sulla vita sociale dei gatti, scritte come lettere ai nipotini. Nel 1981 il celebre compositore di musical e impresario inglese Andrew Lloyd Webber ne fece la base per uno dei suoi spettacoli di maggior successo, un musical in due atti intitolato semplicemente “Cats”, che racconta la storia della tribù felina di Jellicle, e la notte in cui, durante l’annuale ballo per festeggiare il vecchio gatto Old Deuteronomy, loro capo, si decide chi avrà l’onore di ascendere al loro paradiso, l’Heaviside Layer. La celebre “Memory” cantata da Grizabella, ex affascinante gattina caduta in disgrazia, è ispirata alla poesia “Rhapsody on a Windy Night” ed è considerata la canzone di maggior successo mai uscita da un musical. Il film di Tom Hooper è il primo adattamento cinematografico di un’opera che è in scena da quasi quarant’anni. Andrew Lloyd Webber ha scritto nuove canzoni per il film che è la quinta trasposizione di un suo musical per il cinema dopo “Jesus Christ Superstar”, “Evita”, “Joseph and The Amazing Technicolor Dreamcoat” e “Il fantasma dell’opera”.

 

CRIMINALI COME NOI
di Sebastián Borensztein

Genere: Commedia. Origine: Argentina, Spagna. Distribuzione: BIM Distribuzione. Con: Ricardo Darín, Luis Brandoni, Chino Darín, Verónica Llinás, Daniel Aráoz, Carlos Belloso, Marco Antonio Caponi, Rita Cortese, Andrés Parra. Utilizzazione: attività culturale/cineforum

Il film è basato sul romanzo “La notte degli eroici perdenti” di Eduardo Sacheri ed è ambientato nel 2001 in una cittadina sperduta nei pressi di Buenos Aires. Racconta la storia di alcuni amici che decidono di raccogliere una somma di denaro, necessaria per acquistare alcuni silos abbandonati così da fondare una cooperativa agricola. Purtroppo, però, la crisi economica incombe e il gruppo viene truffato dal direttore della banca e da un legale e finiscono per perdere tutti i loro soldi, tra cui i pochi risparmi che avevano. Non volendo arrendersi così, decidono di vendicarsi del danno subito, improvvisarsi criminali e “rubare in casa di ladri”.

 

LONTANO LONTANO
di Gianni Di Gregorio

Genere: Commedia. Origine: Italia. Distribuzione: Parthénos Distribuzione. Con: Gianni Di Gregorio, Ennio Fantastichini, Giorgio Colangeli, Daphne Scoccia, Salih Saadin Khalid, Francesca Ventura, Silvia Gallerano, Iris Peynado, Galatea Ranzi, Roberto Herlitzka.
Utilizzazione: attività culturale/cineforum

Il film racconta la storia di Attilio (Ennio Fantastichini), Giorgetto (Giorgio Colangeli) e il Professore (Gianni di Gregorio). Tre uomini sui 70 anni di Roma, diversissimi tra loro eppure simili nella sorte. Il Professore insegnava latino e ora è in pensione, intrappolato dalla noia. Giorgetto, ultimo baluardo della vecchia romanità, vive in miseria e fatica a sbarcare il lunario. Attilio con il suo animo anticonformista è un robivecchi che desidererebbe rifare molte di quelle esperienze della gioventù. Le loro vite sono un disastro, la loro anzianità li sta logorando in una triste esistenza di quartiere, mentre tutti tre sognano un futuro all’estero. Ma dove? La scelta della destinazione della loro fuga da un’esistenza disastrata e amara non sembra così facile ed è solo il primo problema che si porrà sulla loro strada. Ognuno, infatti, ha un sogno: cambiare vita. Sebbene sembri difficile, i tre riusciranno nella loro impresa, ma non proprio come lo immaginavano. Un cinema di quartiere, nel senso più nobile del termine, quello che attraverso una specificità culturale a chilometri zero che riesce a essere universale. Ultima interpretazione del compianto Ennio Fantastichini.

 

Le altre uscite

 

LA MIA BANDA SUONA IL POP
di Fausto Brizzi

Genere: Commedia. Origine: Italia. Distribuzione: Medusa Film. Con: Christian De Sica, Diego Abatantuono, Massimo Ghini, Angela Finocchiaro, Rinat Khismatouline, Giulio Base, Paolo Rossi, Natasha Stefanenko, Tiberio Timperi.

Il film racconta la storia della burrascosa reunion dei Popcorn, un famosissimo gruppo pop degli anni ’80, formato da Tony, Jerry, Lucky e Micky. È un importante magnate di Pietroburgo, Vladimir Ivanov a voler vedere ancora una volta insieme la sua band preferita per un’ultima emozionante esibizione. Franco, infido manager dei Popcorn, viene contattato da Olga per conto di Ivanov, ma l’agente non è molto d’accordo con l’idea del magnate e decide di proporgli alteri talenti italiani, disposti a esibirsi in Russia. Ivanov, però, non accetta un no come risposta, lui vuole i Popcorn. A Franco quindi rimane l’arduo compito di riunirli, ma i membri del gruppo non acconsentono a nessuna condizione di rivedersi e suonare di nuovo insieme. Eppure, complice il destino e forse anche la brama di denaro, i quattro si ritrovano costretti ad accettare la proposta dell’oligarca.

 

L’HOTEL DEGLI AMORI SMARRITI
di Christophe Honoré

Genere: Commedia. Origine: Francia. Distribuzione: Officine UBU. Con: Chiara Mastroianni, Benjamin Biolay, Vincent Lacoste, Kolia Abiteboul, Camille Cottin, Carole Bouquet, Stéphane Roger, Harrison Arevalo, Marie-Christine Adam, Claire Johnston.

Il film è la storia di Maria (Chiara Mastroianni), che dopo un matrimonio lungo vent’anni rompe con Richard. L’uomo, infatti, ha scoperto che lei lo tradisce. Maria lascia il tetto coniugale, si trasferisce nella stanza 212 di un hotel di fronte la sua casa. In questo modo, seppur lontana da Richard, la donna può osservarlo nel loro vecchio appartamento, guardando il loro matrimonio che va in mille pezzi. Questa piccola camera di albergo diventerà sempre più affollata nel momento in cui diverse persone del suo passato torneranno a farle visita per rivivere insieme vecchi ricordi, memorie smarrite e amori un tempo sognati, ma ormai apparentemente perduti. Il tutto durante un’unica magica notte, che trasformerà per sempre Maria.

 

BAD BOYS FOR LIFE
di Adil El Arbi, Bilall Fallah

Genere: Azione. Origine: USA. Distribuzione: Warner Bros. Con: Will Smith, Martin Lawrence, Vanessa Hudgens, Alexander Ludwig, Charles Melton, Kate del Castillo.

Il film vede il ritorno dei “cattivi ragazzi” Mike Lowrey (Will Smith) e Marcus Burnett (Martin Lawrence) per un’ultima avventura insieme. Il primo sta attraversando la classica crisi di mezza età, mentre il secondo è ormai un ispettore di polizia contrario ai modi violenti dell’amico e deciso ad andare in pensione. Prima che Marcus si ritiri definitivamente dalle scene, Mike gli propone un’ultima impresa epica, un piano di vendetta violenta che riporti la giustizia.

Start typing and press Enter to search