In Uscite della settimana

Uscite Cinema 30 Gennaio – 2 Febbraio  2020

Il film della settimana

 

IL DIRITTO DI OPPORSI  ( Just Mercy )
di Destin Daniel Cretton

Genere: Drammatico. Origine: USA. Distribuzione: Warner Bros. Con: Michael B. Jordan, Jamie Foxx, Brie Larson, O’Shea Jackson Jr., Tim Blake Nelson, Rafe Spall, Rob Morgan, Claire Bronson.
Utilizzazione: attività culturale/cineforum

Il film è la storia di Bryan Stevenson (Michael B. Jordan), un avvocato che ha scelto di impiegare la sua professione per lottare affinché le ingiustizie non rimangano impunite. Dopo la laurea ad Harvard, Bryan decide di rinunciare alle diverse cause remunerative, ma sceglie di intraprendere una strada più difficile e meno battuta. Deciso a difendere tutti coloro che sono stati accusati ingiustamente, si reca in Alabama. Il primo caso che il giovane avvocato deve affrontare è un omicidio: una diciottenne è stata uccisa e l’unico sospettato, Walter McMillian, è stato accusato e condannato a morte. Ci sono molte prove a suo favore e soltanto una testimonianza di un criminale, con tanto di movente per mentire, lo incastra. Nonostante ciò, Walter rischia la morte e il motivo è probabilmente legato più al colore della sua pelle che a un reale coinvolgimento nell’omicidio. Questo è il caso perfetto per Bryan, che cercherà di scagionare l’uomo, mentre il sistema gli rema contro e il razzismo non sembra più così camuffato. Il diritto di opporsi è un nuovo capitolo di questo doloroso e recente genere in cui il cinema americano sta sempre più esorcizzando ingiustizie e razzismo ancora diffusi negli Stati Uniti e nelle forze dell’ordine. Dramma legale, ottimamente realizzato ed interpretato, il film invita ad una serie di profonde riflessioni sulla giustizia e le sue deviazioni.

 

Film segnalati

DOLITTLE
di Stephen Gaghan

Genere: Commedia. Origine: USA. Distribuzione: Universal Pictures. Con: Robert Downey Jr., Antonio Banderas, Michael Sheen, Jim Broadbent, Jessie Buckley, John Cena, Harry Collett, Marion Cotillard, Charles De La Tour, Carmen Ejogo, Ralph Fiennes.
Utilizzazione: attività ordinaria – Junior Cinema: Baby – Teens

Il film prende ispirazione da una serie di libri pubblicati da Hugh Lofis a partire dagli anni ’20 del secolo scorso, che avevano come protagonista un uomo che all’improvviso si trova ad avere la capacità di parlare agli animali. La storia è quella di John Dolittle (Robert Downey Jr.), un celebre ed eccentrico veterinario dell’età vittoriana. John ha perso la moglie da sette anni e ora vive in solitudine nella tenuta Dolittle, i suoi animali esotici sono gli unici a fargli compagnia. Le cose cambiano quando la giovane Regina si ammala gravemente e il dottor Dolittle suo malgrado si vede obbligato a partire verso un’isola remota e misteriosa in cerca di una cura. Qui ritroverà entusiasmo e slancio nei confronti della vita, imbattendosi in vecchi rivali e creature meravigliose. Lungo questa avventura Dolittle avrà al suo fianco una giovane assistente e un fantastico gruppo di amici animali parlanti, tra i quali un ansioso gorilla, un’oca entusiasta ma poco brillante, uno struzzo indifferente e freddo che battibecca con un orso polare sempre ottimista e un cocciuto pappagallo, il più fidato consigliere e amico di Dolittle.

 

JUDY
di Rupert Goold

Genere: Drammatico. Origine: Gran Bretagna. Distribuzione: Notorious Pictures. Con: Renée Zellweger, Finn Wittrock, Rufus Sewell, Michael Gambon, Jessie Buckley, Bella Ramsey, Richard Cordery, Andy Nyman, Royce Pierreson, Darci Shaw, Daniel Cerqueira, Lewin Lloyd.
Utilizzazione: attività ordinaria – attività culturale/cineforum

Il film è ispirato alla poliedrica figura di Judy Garland (Renée Zellweger), attrice, cantante e ballerina, nota al grande pubblico soprattutto per l’interpretazione di Dorothy nel film “Il mago di Oz” di Victor Fleming (1939). Una carriera brillante iniziata in giovane età, la sua, e proseguita con grandi successi che hanno accompagnato una vita ricca di tormenti, di amori finiti male e di drammi. Siamo nel 1968 e Judy Garland, ormai quasi cinquantenne, non ha più il grande seguito di una volta. È una donna segnata da fragilità e da tormenti sentimentali, preoccupata anche per la custodia dei suoi due bambini. Sull’orlo della disperazione la Garland decide di accettare la proposta di uno show live a Londra. Il film ci propone Judy tra la preparazione dello spettacolo con momenti di brio e umorismo brillante, costellati anche da smarrimenti e stati d’ansia. Tutto sembra però scomparire quando Judy calca le assi del palcoscenico, intonando le sue canzoni, ricambiata da applausi fragorosi. Nella narrazione irrompono istantanee dal passato, i ricordi dei momenti più importanti e luminosi della sua carriera. Renée Zellweger (candidata all’Oscar) regala una grande prova d’attrice, mettendosi in gioco in ogni stile. Il film è un prodotto ben fatto e godibile, che alterna in maniera equilibrata passaggi drammatici a raccordi di umorismo raffinato. Non un film patinato, bensì uno sguardo attento e complesso sulla donna, sulla diva Judy Garland.

 

ODIO L’ESTATE
di Massimo Venier

Genere: Commedia. Origine: Italia. Distribuzione: Medusa Film. Con: Aldo, Giovanni, Giacomo, Lucia Mascino, Carlotta Natoli, Maria Di Biase, Massimo Ranieri.
Utilizzazione: attività ordinaria

Il film racconta una storia di amicizia e sentimenti. Tre vite lontanissime che si incontrano accidentalmente in una piccola isola della costa italiana: stessa spiaggia, stesso mare, ma soprattutto stessa casa in affitto. Aldo, Giovanni e Giacomo partono per le vacanze estive, non si conoscono e non potrebbero avere delle famiglie e delle vite più diverse: il precisetto organizzatissimo ma con un’attività in proprio fallimentare, il medico di successo alle prese con un figlio in piena crisi preadolescenziale, l’ipocondriaco nullafacente con un cane di nome Brian e la passione per Massimo Ranieri. Lo scontro è inevitabile: abitudini diverse, due figli che si innamorano, tre mogli che partono col piede sbagliato ma finiscono per ballare insieme in una sera d’estate e tre nuovi amici alla ricerca di un figlio in fuga.

 

Le altre uscite

 

UNA STORIA D’ARTE
di Marco Pollini

Genere: Drammatico. Origine: Italia. Distribuzione: Ahora! Film. Con: Loretta Micheloni, Lorenzo Maggi, Esther Grigoli, Enzo Garramone, Alex Faccio, Sabrina Campagna.

Il film  è la storia di Elvira, settantenne borghese abbiente e piena di vizi, e di Antonio, ragazzo di vent’anni che lavora come idraulico e con un carattere molto forte. Una donna elegante e colta, un giovane apparentemente grezzo e ignorante, cosa avranno in comune? Sono due persone molto diverse, ma hanno entrambi una forte passione per l’arte. Quando scopre che Antonio ama dipingere, Elvira decide di lanciarlo come pittore, investendo su di lui tempo e denaro. La donna spera così di esaudire quel sogno, che non è riuscita a realizzare lei stessa nel corso della sua vita. Inizialmente Antonio è entusiasta di quest’opportunità e, ingenuo come un bambino, sogna un futuro radioso nel mondo dell’arte. Il desiderio di fama, di rivalsa e di potere, però, oscurano il suo lato più innocente, facendo emergere una parte di lui molto fredda e calcolatrice. A complicare il destino di entrambi sarà la bellissima villa in stile Liberty, che cela tra i suoi corridoi e dietro le sue porte un oscuro segreto.

 

VILLETTA CON OSPITI
di Ivano De Matteo

Genere: Drammatico. Origine: Italia. Distribuzione: Academy Two. Con: Marco Giallini, Michela Cescon, Massimiliano Gallo, Erika Blanc, Cristina Flutur, Monica Billiani, Bebo Storti, Tiberiu Dobrica, Vinicio Marchioni.

Il film si svolge in ventiquattro ore, nelle quali viene raccontata la storia di una famiglia borghese, residente in un paesino del Nord Italia. Durante la giornata gli uomini e le donne di questa ricca comunità si intrattengono nei caffé per fare vita sociale e apparentemente nulla sembra turbare la loro tranquilla e benestante esistenza. Di notte, però, prevale il loro lato più oscuro e animalesco, che tinge la piccola provincia dei toni del noir. I sette protagonisti del film si macchieranno dei sette peccati capitali, incarnandoli a perfezione e cadendo quasi innocentemente in un vortice di perdizione e violenza.

 

UNDERWATER
di William Eubank

Genere: Thriller. Origine: USA. Distribuzione: Fox. Con: Kristen Stewart, Jessica Henwick, T.J. Miller, Vincent Cassel, John Gallagher Jr., Mamoudou Athie, Gunner Wright.

Underwater racconta la storia di un gruppo di ricercatori incaricati di perforare il fondo della Fossa delle Marianne alla ricerca di risorse. Mentre si trovano in una base sottomarina, situata sul fondo dell’oceano a sette miglia di profondità vengono colpiti da un forte terremoto, che causa una breccia nella stazione. Alcuni  riescono a salvarsi e insieme al capitano raggiungono la base di controllo, dove trovano la biologa Emily e l’ingegnere Liam. Non sapendo cosa sta accadendo fuori dalla base, l’equipaggio decide di camminare sul fondo dell’oceano per arrivare alla stazione più vicina, ma la faglia e il conseguente sisma sembrano aver risvegliato qualcosa. Strane cose iniziano ad accadere: segnale che qualcosa di ignoto e minaccioso è pronto ad attaccare questi intrusi nel mondo sommerso.

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca