In Le uscite della settimana

Uscite Cinema Festività 2019-2020

I film delle feste

 

THE FAREWELL – UNA BUGIA BUONA
di Lulu Wang

Genere: Commedia. Origine: USA. Distribuzione: BIM Distribuzione. Con: Awkwafina, Shuzhen Zhao, X Mayo, Tzi Ma, Yang Xuejian, Diana Lin, Becca Khalil, Yongbo Jiang, Han Chen, Aoi Mizuhara.
Utilizzazione: attività culturale/cineforum

The Farewell è la storia di Billi, giovane donna nativa di Changchun, in Cina, ma cresciuta a New York City dopo che suoi genitori si sono trasferiti negli States. Il suo desiderio è di trovare un posto nel mondo e di affermarsi come scrittrice, ma questo sogno si rivela davvero difficile da realizzare. In Cina vive la nonna paterna, Nai-Nai, che la nipote visita di rado e sente principalmente per telefono. Nonostante la distanza, però, Billi e Nai-Nai sono molto legate tra loro e, per non creare preoccupazioni l’una all’altra, spesso si raccontano piccole bugie a fin di bene. Quando la ragazza scopre che l’anziana è gravemente malata e che la prognosi ha rivelato che le restano poche settimane di vita, tutta la famiglia di Billi decide di tenere all’oscuro Nai-Nai della sua prossima dipartita per farle trascorre questi ultimi istanti serenamente. Con un piccolo stratagemma, ovvero la celebrazione di un matrimonio, tutta la famiglia si riunisce a Changchun per stare accanto alla nonna. L’aspirante scrittrice vola in Cina per l’ultimo addio all’anziana e questo triste viaggio si rivelerà un’occasione per riscoprire i costumi della sua cultura e passare finalmente del tempo con l’amata nonna. Commedia toccante, ricca di sentimento, che ha conquistato il Sundance Film Festival e poi il pubblico americano. Un piccolo gioiello cinematografico.

 

18 REGALI
di Francesco Amato

Genere: Drammatico. Origine: Italia. Distribuzione: Vision Distribution. Con: Benedetta Porcaroli, Vittoria Puccini, Edoardo Leo.
Utilizzazione: attività culturale/cineforum

18 regali racconta una storia vera, drammatica ma anche piena di speranza: la storia dell’amore di una madre per la figlia. Elisa a 40 anni ha perso la vita a causa di un male incurabile, lasciando il marito e la figlioletta Anna di solo un anno. Sapendo di non avere speranze di vita, la donna prima della sua dipartita, pensa a come restare vicino alla piccola dopo la sua morte. È così che ogni anno nel giorno del suo compleanno Anna riceve un regalo da parte da suo padre Alessio per conto della madre, fino alla maggiore età. Con questi diciotto regali Elisa dimostra a sua figlia che, nonostante un fato avverso, lei c’è e che le è accanto. Il giorno in cui compie 18 anni, alla ragazza viene consegnato l’ultimo dono e, invece di presenziare alla festa organizzatela dal padre, lei decide di fuggire. Un regalo non sembra poter colmare il vuoto lasciato dalla madre, un’assenza che l’ha spinta sempre a ribellarsi, anche il giorno del suo compleanno, decidendo di girovagare nella notte piuttosto che festeggiare. Giovane, piena di pensieri, triste e addolorata, Anna non si accorge che una macchina corre dritta verso di lei, investendola. Quando si risveglia dal suo incidente la giovane riceve il regalo che ha sempre voluto nella sua vita: sua madre è lì con lei.

 

SORRY WE MISSED YOU
di Ken Loach

Genere: Drammatico. Origine: Gran Bretagna, Francia, Belgio. Distribuzione: Lucky Red. Con: Kris Hitchen, Debbie Honeywood, Rhys Stone, Katie Proctor.
Utilizzazione: attività culturale/cineforum

Ventiseiesimo lungometraggio dell’83enne regista inglese Ken Loach, Sorry We Missed You prende il titolo dalla frase standard stampigliata sugli avvisi di consegna lasciati dai corrieri ai destinatari dei pacchi in consegna che non hanno trovato in casa. In questo suo nuovo film, infatti, Loach racconta per l’ennesima volta le fatiche dei lavoratori più umili: che, in questo caso, sono appunto corrieri schiavizzati e costretti a tour de force impensabili per rispettare scadenze, orari e numero di consegne imposte loro dai datori di lavoro e dalle leggi spietate dell’e-commerce, che comporta dinamiche pratiche e umane spesso invisibili e non considerate da coloro che acquistano con un click dai loro computer e dai loro smartphone. Proprio attorno a uno dei questi avvisi di consegna poi, Loach e il suo storico sceneggiatore Paul Laverty hanno costruito uno degli snodi chiave dell’andamento drammatico del film. Applauditissimo al Festival di Cannes, dove Loach ha trionfato due volte con i suoi film, questo racconto si aggiunge agli ultimi del regista britannico nel presentare con sensibilità e partecipazione le difficoltà e i problemi di uomini e donne che la società ha messo ai margini, ma nonostante questo ha reso ricchi di umanità e speranza.

 

PINOCCHIO
di Matteo Garrone

Genere: Fantasy. Origine: Italia. Distribuzione: 01 Distribution. Con: Roberto Benigni, Federico Ielapi, Marine Vacth, Gigi Proietti, Rocco Papaleo, Massimo Ceccherini, Alida Calabria, Alessio Di Domenicantonio.
Utilizzazione: attività ordinaria – Junior Cinema: Baby – Teens

Pinocchio, diretto da Matteo Garrone, con Roberto Benigni nei panni di Geppetto, è una nuova versione cinematografica della celebre fiaba di Collodi. I personaggi e le creature fantastiche del film sono realizzati all’insegna di uno straordinario realismo, combinando trucco prostetico ed effetti digitali grazie al talento del due volte premio Oscar per il Miglior Trucco Mark Coulier e di Rachael Penfold. Nel cast del film il giovane Federico Ielapi nei panni di Pinocchio e Gigi Proietti come Mangiafuoco. Rocco Papaleo e Massimo Ceccherini interpretano, invece, il Gatto e la Volpe, la coppia truffaldina che deruba l’ingenuo burattino. Sceneggiata dallo stesso Garrone, questa nuova versione cinematografica di Pinocchio è molto fedele alla favola di Collodi, dalla quale prende in prestito anche personaggi “minori” (fra cui Lumaca, Civetta e Corvo), e trae ispirazione anche dallo sceneggiato di Comencini. Per il ruolo del giovane protagonista di legno, il regista ha scelto Federico Ielapi, che, nonostante la giovanissima età, ha già recitato in altri film. Il film, grazie alle scenografie e agli ambienti creati, riesce a restituire la magia e insieme il realismo delle creature immaginate da Collodi, sorprendendoci e trasportandoci in un’atmosfera fiabesca.

 

Film segnalati

ESCHER – VIAGGIO NELL’INFINITO
di Robin Lutz

Genere: Documentario. Origine: Olanda. Distribuzione: Wanted Cinema.
Utilizzazione: attività culturale/cineforum

Il film è un documentario sulla vita e l’arte dell’incisore e grafico olandese Maurits Cornelis Escher, ma in particolare sul suo rapporto con l’infinito, tema centrale di moltissime sue opere. Tra costruzioni geometricamente impossibili, squilibri del piano e mutazioni dello spazio, spicca l’esplorazione dell’infinito, che per l’artista rappresenta un vero e proprio viaggio. Affascinato dal vuoto cosmico che si cela al di là delle stelle, dove non esiste il concetto di spazio, Escher prova a cogliere le diverse dimensioni dell’infinito. E lo fa con composizioni dai motivi ripetitivi, che convergono verso un centro, riducendosi o espandendosi continuamente. Un uomo che ha reso la definizione di universo infinito nella sua opera, riuscendo a rappresentarlo in una costruzione che cattura l’occhio umano e lo trasporta in un viaggio onirico.

 

IL MISTERO HENRI PICK
di Rémi Bezançon

Genere: Commedia. Origine: Francia, Belgio. Distribuzione: I Wonder Pictures. Con: Fabrice Luchini, Camille Cottin, Alice Isaaz, Bastien Bouillon, Josiane Stoléru, Astrid Whettnall, Marc Fraize, Marie-Christine Orry, Florence Muller.
Utilizzazione: attività ordinaria – attività culturale/cineforum

Il mistero Henri Pick è una misteriosa storia che ruota intorno a un romanzo e al suo autore. Quando un editore rinviene un libro in una biblioteca della Bretagna, che raccoglie opere rifiutate da qualsiasi casa editrice, ne rimane entusiasta a tal punto da definirlo un capolavoro della letteratura. Lo scrittore è un certo Henri Pick, noto a tutti più come pizzaiolo che come romanziere e morto qualche anno prima. La vedova, intervistata, rivela che suo marito non ha mai letto neanche un libro e di non averlo mai visto scrivere nulla. Si apre così un mistero sulla figura di Henri Pick, mentre il romanzo che riporta la sua firma spopola diventando un vero e proprio best-seller. Deciso a scoprire la verità, il critico letterario Jean Michel Rouche (Fabrice Luchini) decide di indagare sulla vera identità dell’autore, aiutato dalla figlia del pizzaiolo.

 

LAST CHRISTMAS
di Paul Feig

Genere: Commedia. Origine: Gran Bretagna, USA. Distribuzione: Universal Pictures. Con: Emilia Clarke, Henry Golding, Emma Thompson, Michelle Yeoh, Patti LuPone, Lydia Leonard, Jade Anouka. Utilizzazione: attività ordinaria

Il film è ambientato a Londra durante le feste di Natale e racconta la storia di una giovane donna, Kate (Emilia Clarke), particolarmente goffa, irrimediabilmente sfortunata e con un’esistenza condotta all’insegna di scelte sbagliate e di piccoli vizi, come l’alcol. Il suo vero nome è, in verità, Katerina, ha origini jugoslave e si è trasferita con tutta la sua famiglia in Inghilterra. Ha un sogno nel cassetto sin da quando era bambina: diventare una cantante famosa, ma le avversità della vita non le hanno ancora permesso di far emergere il suo talento. Kate lavora come elfo in un negozio di decorazioni natalizie, gestito da una donna nota come “Santa”, proprio come Santa Claus, che vede del gran potenziale in lei. È proprio fuori dal posto di lavoro che Kate incontra un giorno Tom (Henry Golding), aitante giovane troppo perfetto per essere vero. Il giovane è in grado di vedere attraverso le numerose barriere di Kate e di tirare fuori il lato migliore di lei. Dal quel momento la vita di Kate prende una svolta improvvisa e la ragazza riesce ad aprirsi così tanto con Tom da raccontargli addirittura cosa le è successo l’anno prima, quando ha rischiato di perdere la vita. Storia di redenzione di stampo tipicamente Natalizio.

 

TOLO TOLO
di Checco Zalone

Genere: Commedia. Origine: Italia. Distribuzione: Medusa Film. Con: Checco Zalone, Barbara Bouchet, Alexis Michalik, Manda Touré, Jean Marie Godet, Nunzio Cappiello, Eduardo Rejón, Fabrizio Rocchi, Souleymane Silla, Francesco Cassano.
Utilizzazione: attività ordinaria

Tolo Tolo, che in origine doveva intitolarsi “L’amico di scorta”, è un film importante nella carriera di Luca Medici, in arte Checco Zalone, perché segna il suo debutto alla regia, dopo quattro lungometraggi da lui scritti insieme a Gennaro Nunziante, che poi li diresse: “Cado dalle nubi” (2009), “Che bella giornata” (2011), “Sole a catinelle” (2013) e “Quo Vado?” (2016). C’è un cambiamento sensibile anche in sceneggiatura, perché Zalone ha scritto il film con Paolo Virzì, che non collaborava al copione di un’opera non sua da tempo. Checco anche in Tolo Tolo si occupa naturalmente, come nei precedenti casi, delle musiche del film, ivi compreso il nuovo brano “Se t’immigra dentro il cuore”. Il film è ambientato in Kenya, a Malindi e segue le avventure di un comico napoletano minacciato da un boss della malavita. Al fianco del protagonista ci sarà un carabiniere che diventerà suo amico e compagno di avventure.

 

STAR WARS: L’ASCESA DI SKYWALKER
di J.J. Abrams

Genere: Fantascienza. Origine: USA. Distribuzione: Walt Disney Pictures. Con: Daisy Ridley, Mark Hamill, Lupita Nyong’o, John Boyega, Oscar Isaac, Adam Driver, Keri Russell, Carrie Fisher, Richard E. Grant.
Utilizzazione: attività ordinaria – Junior Cinema: Teens – Young

Questo film, diretto da J.J. Abrams, è il terzo capitolo (il nono in totale) della ultima trilogia della saga di “Guerre Stellari” ed è l’episodio finale epico dell’epopea su Skywalker. Un anno dopo gli eventi del precedente film “Gli ultimi Jedi”, la Resistenza sopravvissuta o quello che ne rimane affronta ancora una volta il Primo Ordine. Dopo che Resistenza è stata decimata dal Primo Ordine, si tentano nuovi assembramenti ed è per questo che vediamo per la prima volta Finn, Poe e Rey uniti per combattere fianco a fianco. La Resistenza dovrà fare i conti solo con l’oscuro regime e fronteggiare i propri tumulti interni. Quando nell’ottobre del 2012 arrivò l’annuncio che la Disney avrebbe acquisito la Lucasfilm, un mix di sentimenti tra panico e sollievo si diffusero nella foltissima schiera di fan di “Star Wars”. Panico perché ci si chiedeva come sarebbe finita la saga tra le mani di chi non ne era il creatore e allo stesso tempo sollievo, avendo dichiarato proprio George Lucas che lui non avrebbe più realizzato altri film. Quindi la buona notizia era che si poteva continuare la storia con una nuova trilogia, la trilogia sequel, senza estromettere Lucas che sarebbe rimasto coinvolto come consulente creativo. La Disney ha aggiunto il consueto impegno spettacolare legato ad una indubbia professionalità di alto livello nel portare a termine con successo quest’ultima trilogia.

 

PAW PATROL MIGHTY PUPS – IL FILM DEI SUPER CUCCIOLI
di Charles E. Bastien

Genere: Animazione. Origine: USA. Distribuzione: Adler Entertainment.
Utilizzazione: attività ordinaria – Junior Cinema: Baby

Il film è basato sulla serie animata dei Mini-cuccioli. In questa nuova avventura le cose si faranno difficili per i Paw Patrol: Ryder e gli amati cuccioli Chase, Marshall, Rubble, Zuma, Skye, Rocky ed Everest, con i loro fantastici superpoteri dimostreranno che niente è irrisolvibile e che nessun cucciolo è troppo piccolo per affrontare una grande impresa. La squadra è chiamata ad entrare in azione quando un meteorite sta per cadere sulla città di Adventure Bay, a causa di una maldestra manovra del nipote del Sindaco Humdinger, Harold. Grazie al transito del metrotite, Ryder e i suoi amici cuccioli, acquisiscono un’energia magica, che gli permette di avere nuovi straordinari superpoteri. I Supercuccioli uniti dalla forza dell’amicizia e attraverso un lavoro di squadra combattono contro il nemico Harold e il suo robot gigante per riuscire a salvare l’amico Ryder.

 

JUMANJI: THE NEXT LEVEL
di Jake Kasdan

Genere: Avventura. Origine: USA. Distribuzione: Warner Bros. Con: Dwayne Johnson, Jack Black, Kevin Hart, Karen Gillan, Danny Glover, Danny De Vito, Nick Jonas, Madison Iseman.
Utilizzazione: attività ordinaria – Junior Cinema: Teens

Il film vede i protagonisti Dwayne Johnson, Jack Black, Kevin Hart e Karen Gillan tornare nell’imprevedibile mondo di Jumanji per portare in salvo Specer. Determinato a rimettere in sesto il gioco, il ragazzo ha tenuto con sé alcuni pezzi di Jumanji, all’insaputa dei suoi amici. Mentre tenta di riparare il videogioco nel seminterrato di suo nonno, Spencer viene nuovamente risucchiato in Jumanji e quando Bethany, Fridge e Martha giungono sul posto, è ormai troppo tardi: il gioco è iniziato. I suoi amici si imbarcano in una nuova avventura per tentare di salvarlo, ma non saranno soli questa volta. Sentendo un gran frastuono proveniente dal seminterrato, il nonno di Spencer e il suo amico di Milo scendono a vedere cosa sta accadendo e vengono inconsapevolmente catapultati anche loro in Jumanji. Quello che viene a formarsi è un gruppo mal assortito e i tre ragazzi dovranno fare i conti non solo con la scomparsa del loro amico, ma anche con un livello del gioco mai esplorato, fatto di zone impervie, e con i due pensionati finiti nel videogame.

 

SPIE SOTTO COPERTURA
di Nick Bruno e Troy Quane

Genere: Animazione. Origine: USA. Distribuzione: Fox.
Utilizzazione: attività ordinaria – Junior Cinema: Baby – Teens

Spie sotto copertura vede protagonista l’agente segreto Lance Sterling, il migliore nel suo lavoro, impeccabile e pieno di fascino nel suo elegante vestito blu. Un giorno Walter Beckett, giovane scienziato incaricato di creare potenti armi e gadget assurdi ed eccezionali per l’intelligence, propone all’agente Sterling una tecnologia, nota come “travestimento biodinamico”, che potrebbe rivoluzionare lo spionaggio permettendo alle spie di non farsi notare tramite travestimenti “molto particolari”. Inavvertitamente Lance beve il filtro che permette agli agenti di mutare forma e si ritrova trasformato in un piccione. Questo evento improvviso e fuori dall’ordinario farà sì che l’agente e il genio imparino a fare affidamento l’uno sull’altro per portare a termine la più importante di tutte le missioni: salvare il mondo. Alla fine l’agente trasformato in piccione e il ragazzo che lo deve aiutare sono due personalità agli antipodi che devono trovare una fruttuosa collaborazione. Un film d’animazione, targato Fox Animation Studios, originale e simpatico, ricco di gags divertenti che ironizza sugli agenti segreti che il cinema ha reso famosi. Chi conosce i film con le spie sa che non mancano quasi mai le ambientazioni esotiche, le grandi scene d’azione, un ritmo sostenuto, una fotografia abbagliante e un’audace colonna sonora con un tema che si fa ricordare. Il film vanta infatti una stilizzazione che lo riconduce esattamente in quel feeling alla James Bond.

 

PLAYMOBIL: THE MOVIE
di Lino DiSalvo

Genere: Animazione. Origine: Francia, Germania. Distribuzione: Notorious Pictures.
Utilizzazione: attività ordinaria – Junior Cinema: Baby

Il film è ispirato agi storici giocattoli dell’omonima azienda tedesca. È la storia di Marla, una ragazza che viene risucchiata nel fantastico mondo di Playmobil, dove niente è come sembra, insieme al fratellino Charlie. La giovane si ritrova trasformata improvvisamente da umana a giocattolo e catapultata in un universo parallelo, nel quale la magia è all’ordine del giorno. Purtroppo, in questo passaggio dalla realtà a quella parallela di Playmobil, Marla ha perso suo fratello, finito chissà dove con un aspetto diverso rispetto al solito. Per ritrovare il fratello prima che finisca nei guai, Marla si avventura in un viaggio nei mondi fantastici di Playmobil, aiutata dall’autista di food truck Del e dall’agente segreto Rex Dasher. Nel 1974 nacque la linea di giocattoli tedesca Playmobil: questo lungometraggio ne celebra infatti il 45° anniversario.

 

Le altre uscite

 

LA DEA FORTUNA
di Ferzan Ozpetek

Genere: Drammatico. Origine: Italia. Distribuzione: Warner Bros. Con: Stefano Accorsi, Edoardo Leo, Jasmine Trinca, Serra Yilmaz, Barbara Alberti, Sara Ciocca, Pia Lanciotti, Edoardo Brandi, Cristina Bugatty, Filippo Nigro.

La Dea Fortuna, diretto da Ferzan Ozpetek, vede protagonista Alessandro e Arturo, una coppia omosessuale insieme da più di 15 anni. Ultimamente, però, il loro legame sembra non riuscire più a superare alcun ostacolo, trascinando il loro rapporto in una logorante crisi relazionale. Un giorno Annamaria, la migliore amica di Alessandro lascia in custodia a lui e al suo compagno i due figli e l’improvviso arrivo dei bambini nelle loro vite dà una svolta alla coppia e alla noiosa routine in cui sono caduti. Alessandro e Arturo arrivano a compiere una scelta totalmente folle. Questo è il tredicesimo film di Ferzan Ozpetek e per il regista turco segna un ritorno a una vicenda che si svolge nella sua città d’adozione. E’ anche una nuova incursione nel territorio in cui il regista si muove meglio: quello del melò. Il modo con cui la relazione omosessuale è presentato richiede molte cautele nell’utilizzazione del film.

 

RITRATTO DELLA GIOVANE IN FIAMME
di Céline Sciamma

Genere: Drammatico. Origine: Francia. Distribuzione: Lucky Red. Con: Adèle Haenel, Noémie Merlant, Valeria Golino, Luàna Bajrami.

Il film è ambientato nel XVIII secolo, precisamente nel 1770. Racconta la storia di Marianne, una giovane pittrice incaricata di realizzare il ritratto di matrimonio di Héloïse, una ragazza che ha da poco lasciato il convento. Se il ritratto sarà di gradimento al suo futuro marito, allora Héloïse e sua madre, la contessa, si trasferiranno a Milano per concretizzare le nozze. Héloïse rifiuta il suo destino di sposa e non vuole posare per nessun pittore. È così che Marianne si vede costretta a dipingerla in segreto: di giorno si finge sua dama di compagnia per osservare la sua modella e poi ritrarla non appena cala il sole. Trascorrendo molto tempo insieme, le due ragazze si avvicinano sempre più, condividendo gli ultimi momenti di libertà di Héloïse prima del fatidico sì. Questa loro vicinanza porterà ben presto alla nascita di un forte sentimento e le due si abbandoneranno a un amore passionale e travolgente.

Start typing and press Enter to search