In Le uscite della settimana

Uscite Cinema 7 – 10 Novembre 2019

Film segnalati

MOTHERLESS BROOKLYN – I SEGRETI DI UNA CITTÀ
di Edward Norton

Genere: Drammatico. Origine: USA. Distribuzione: Warner Bros. Con: Edward Norton, Bruce Willis, Bobby Cannavale, Leslie Mann, Willem Dafoe, Gugu Mbatha-Raw, Ethan Suplee, Alec Baldwin, Kenneth Williams, Fisher Stevens, Dallas Roberts, Cherry Jones.
Utilizzazione: attività culturale/cineforum

Edward Norton ha scritto, diretto e recitato in Motherless Brooklyn, un adattamento del romanzo di Jonathan Lethem del 1999. Il risultato è un dramma poliziesco di prim’ordine, ambientato nella New York degli anni ’50 ed è la storia di Lionel Essrog, un investigatore privato affetto dalla sindrome di Tourette e con un carattere molto solitario. Nonostante i pochi indizi a disposizione, l’uomo indaga sulla morte di Frank Mina, suo amico e mentore. Lionel pensa che grazie alla sua ossessiva capacità di analisi possa riuscire a risolvere il caso. Le sue indagini lo portano a svelare molti segreti, fino a quel momento ben custoditi, e dai quali dipende il destino dell’intera città. Giochi di potere e corruzione, luridi bassifondi e salotti dorati, Jazz club, speculazioni edilizie e diritti civili calpestati. A vent’anni da “Fight Club” che lo ha trasformato in un attore di culto e dal suo esordio alla regia, Edward Norton torna dietro la macchina da presa con un noir ambientato nella New York degli anni Cinquanta per parlare dell’America di oggi. Il regista tesse una tela hitchcockiana (e i richiami visivi ad Hitchcock non mancano di certo), in cui i generi vanno mischiandosi: c’è il giallo, c’è il film in costume, c’è un gradevole humour e c’è l’ombra di un thriller tesissimo, in cui i personaggi che incontriamo, pur sembrando inizialmente scollegati, vanno a re-incontrarsi verso quell’inaspettata soluzione finale, che, come nei migliori gialli, era proprio lì davanti agli occhi.

 

PARASITE
di Bong Joon Ho

Genere: Drammatico. Origine: Corea del Sud. Distribuzione: Academy Two. Con: Hye-jin Jang, Kang-ho Song, Lee Sun-kyun, Cho Yeo-Jeong, Choi Woo-sik, Park So-dam.
Utilizzazione: attività culturale/cineforum

Parasite, vincitore della Palma d’Oro a Cannes, è un dramma che racconta la storia della famiglia Kim, formata dal padre Ki-taek, un uomo privo di stimoli, una madre senza alcuna ambizione e due figli, la 25enne Ki-jung e il minore, Ki-woo. Vivono in uno squallido appartamento, sito nel seminterrato di un palazzo, e sono molto legati tra loro, ma senza un soldo in tasca né un lavoro né una speranza per un futuro roseo. A Ki-woo viene la perversa idea di falsificare il suo diploma e la sua identità per reinventarsi come tutor e impartire lezioni a Yeon-kyuo, la figlia adolescente dei Park. Quest’ultimi sono una ricca famiglia, che, al contrario dei Kim, vivono in una grande villa, grazie ai guadagni del patriarca, dirigente di un’azienda informatica. Il ragazzo, notando come alla figlia minore dei Park piaccia disegnare, ha la subdola idea di inventare che sua sorella Ki-jung è un’insegnante d’arte, permettendo anche a lei di infiltrarsi nella loro vita. Le due famiglie non sanno, però, che questo incontro è solo l’inizio di una storia strana, che porterà i Kim a introdursi sempre più nella routine dei Park, come un parassita fa con un organismo estraneo.

 

UNA CANZONE PER MIO PADRE
di Andrew Erwin, Jon Erwin

Genere: Drammatico. Origine: USA. Distribuzione: Dominus Production. Con: J. Michael Finley, Dennis Quaid, Cloris Leachman, Madeline Carroll, Trace Adkins, Jason Burkey, Randy McDowell, Tanya Clarke, Brody Rose, Taegen Burns.
Utilizzazione: attività culturale/cineforum

Il film è tratto da una storia vera, quella del cantante Bart Millard, che trascorre l’infanzia in Texas, dove vive con la madre e un padre violento. Quando sua madre lo abbandona, capisce di essere rimasto completamente solo e che dovrà contare solo sulle proprie forze per fare i conti con la brutalità paterna. Gli anni passano e Bart è un liceale, che cerca di nascondere ai suoi coetanei e in particolare alla fidanzata i problemi con il padre. Ma l’infanzia e la figura paterna continuano a tormentarlo e, conseguito il diploma, Bart va via di casa per girovagare in camper con i suoi amici e provare a sfondare come cantante. Tra concerti nei locali e incontri fortuiti, il giovane comporrà “I Can Only Imagine”, una hit in cui è racchiusa la sua vita e tutto il suo dolore. Una canzone per mio padre è un film sulla complessa e profonda relazione padre-fglio, che tocca un tema delicato: la dipendenza dall’alcol e come questa possa gradualmente distruggere le relazioni umane. Il film mostra il potenziale di riscatto possibile in ogni uomo tramite il Perdono.

 

ATTRAVERSO I MIEI OCCHI
di Simon Curtis

Genere: Drammatico. Origine: USA. Distribuzione: Fox. Con: Milo Ventimiglia, Amanda Seyfried, Kevin Costner, Gary Cole, Gigi Proietti, Kathy Baker, McKinley Belcher III, Martin Donovan, Karen Holness.
Utilizzazione: attività ordinaria

Il film è tratto dal romanzo “L’arte di correre sotto la pioggia” di Garth Stein. È la storia del pilota da corsa Danny, raccontata con gli occhi del suo cane, il Golden Retriever Enzo. Tra i due è stato subito feeling. Sin da cucciolo, Enzo ha imparato le lezioni di vita del suo proprietario, vivendo passo dopo passo accanto a lui; lo ha visto correre in pista, insegnare a nuovi piloti e innamorarsi di Eva. Enzo è il migliore amico, il compagno ideale e il testimone di nozze di Danny, i due insieme hanno affrontato le gioie e i dolori, cercando di sorridere sempre senza mai abbattersi. Il romanzo, pubblicato all’inizio di gennaio del 2018 negli Stati Uniti è diventato ben presto un best seller per una serie di ragioni, non ultima la scelta affidare la narrazione, e quindi il punto di vista del racconto, a un cane. A dare la voce a Enzo nella versione originale di Attraverso i miei occhi è Kevin Costner, sostituito in quella italiana da Gigi Proietti.

 

DEEP – UN’AVVENTURA IN FONDO AL MARE
di Julio Soto Gurpide

Genere: Animazione. Origine: Spagna, USA. Distribuzione: M2 Pictures.
Utilizzazione: attività ordinaria – Junior Cinema: Baby

Deep è ambientato nel 2100, quando gli esseri umani hanno ormai da tempo abbandonato la Terra e il pianeta è colonizzato da creature stravaganti che abitano gli abissi dell’oceano. Tra questi ci sono l’avventuroso polpo Deep, ultimo della sua specie, e i suoi amici: il pesce pescatore un po’ maldestro Evo e il gamberetto nevrotico Alice. Quando a causa di un incidente, la loro casa viene distrutta e invasa dalla lava, il guardiano degli abissi, Kraken, invierà Deep, i suoi amici e la murena Maura in missione per trovare un nuovo posto in cui vivere. Per salvare l’oceano, dovranno affrontare posti incredibili, città sommerse e anche qualche astuto nemico.

 

LA BELLE ÉPOQUE
di Nicolas Bedos

Genere: Commedia. Origine: Francia. Distribuzione: I Wonder Pictures. Con: Daniel Auteuil, Guillaume Canet, Doria Tillier, Fanny Ardant, Pierre Arditi, Denis Podalydès, Michaël Cohen, Jeanne Arènes, Bertrand Poncet, Bruno Raffaelli.
Utilizzazione: attività culturale/cineforum

La belle époque è la storia di Victor, sessantenne disilluso, che disprezza il presente altamente tecnologico ed è incastrato in un rapporto di coppia ormai in crisi. L’uomo vede la sua vita sconvolta all’improvviso, quando l’imprenditore di successo Antoine gli offre una nuova e attraente distrazione. Mescolando spettacoli teatrali e ricostruzione storica, l’azienda permette ai suoi clienti di tornare indietro nel tempo in un’epoca da loro scelta. Victor sceglie di rivivere la settimana più importante della sua vita, quella del 16 maggio 1974, quarant’anni prima infatti aveva conosciuto la donna della sua vita, Marianne, in un café di Lione. Antoine è il burattinaio che mette in pratica questi rimpianti nostalgici, il regista del film nel film, quello che vive l’ossessione delle ossessioni di tutti i clienti che a lui si rivolgono, tanto da non distinguere più quello che è realtà da quello che è finzione. La belle époque sgorga energia, passione per la vita e l’amore, in un tourbillion di sentimenti contraddittori, di cui non si può ricordare il dolce senza potersi permettere di dimenticare l’amaro.

 

LA FAMOSA INVASIONE DEGLI ORSI IN SICILIA
di Lorenzo Mattotti

Genere: Animazione. Origine: Francia, Italia. Distribuzione: BIM Distribuzione.
Utilizzazione: attività culturale/cinefoerum – Junior Cinema: Teens

La famosa invasione degli orsi in Sicilia, diretto da Lorenzo Mattotti, segue la storia di Leonzio, il Grande Re degli orsi, che nel tentativo di ritrovare il figlio da tempo perduto e di sopravvivere ai rigori di un terribile inverno, decide di condurre il suo popolo dalle montagne fino alla pianura, dove vivono gli uomini. Grazie al suo esercito e all’aiuto di un mago, riuscirà a sconfiggere il malvagio Granduca e a trovare finalmente il figlio Tonio. Ben presto, però, Re Leonzio si renderà conto che gli orsi non sono fatti per vivere nella terra degli uomini. Il film è l’adattamento cinematografico, realizzato in animazione tradizionale, dell’omonimo e celebre romanzo per ragazzi di Dino Buzzati, che lo scrittore pubblicò nel 1945.

 

Le altre uscite

 

GLI UOMINI D’ORO
di Vincenzo Alfieri

Genere: Noir. Origine: Italia. Distribuzione: 01 Distribution. Con: Fabio De Luigi, Edoardo Leo, Giampaolo Morelli, Giuseppe Ragone, Mariela Garriga, Matilde Gioli, Susy Laude, Gian Marco Tognazzi.

Il film è ambientato nella Torino del 1996. Qui vive Luigi, che sogna una pensione e di trascorrere il resto della sua vita in Costa Rica. Nel frattempo, però, continua a lavorare come impiegato postale e a dedicarsi a due delle sue più grandi passioni, il lusso sfrenato e le donne. Per realizzare il suo sogno e fare il turista per sempre, Luigi è pronto a tutto. E a pensarci bene l’occasione ce l’ha proprio sotto gli occhi o, meglio, dietro le sue spalle. Tutti i giorni, infatti, Luigi guida un furgone portavalori, una tentazione che potrebbe trasformare qualsiasi uomo comune in un potenziale criminale. Con un piano a regola d’arte, la rapina riuscirebbe davvero in grande stile, senza feriti né altri rischi. Ma non può attuare il suo piano da solo, ha bisogno di mettere su una banda criminale. Un colpo così grosso, però, fa gola a tutti e ognuno di loro desidererebbe avere quei soldi solo per sé, senza divide e condividere. È proprio la brama di denaro che trasforma questa impresa inizialmente semplice in un piccolo e al tempo stesso pericoloso gioco criminale.

 

LE RAGAZZE DI WALL STREET
di Lorene Scafaria

Genere: Drammatico. Origine: USA. Distribuzione: Universal Pictures. Con: Jennifer Lopez, Constance Wu, Julia Stiles, Cardi B, Keke Palmer, Lili Reinhart, Lizzo, Madeline Brewer, Mette Towley.

Il film, basato su una storia vera raccontata sul New York Magazine, presenta un gruppo di spogliarelliste, capeggiate dalla madre single Ramona, che decidono di unirsi per attuare un’elaborata truffa ai danni di facoltosi clienti, per lo più broker di Wall Street. Il lusso e il denaro, però, subiscono una battuta d’arresto con il crollo economico di Wall Street nel settembre 2008. E da questo momento in poi Ramona impartisce alle sue amiche il suo insegnamento: facciamo parte di un sistema privo di equilibrio, nel quale o si truffa o si viene truffati e chi rispetta le regole, non vince mai.

Start typing and press Enter to search