In Le uscite della settimana

Uscite Cinema 3 – 6 Ottobre 2019

Film segnalati

IL SINDACO DEL RIONE SANITÀ
di Mario Martone

Genere: Drammatico. Origine: Italia. Con: Francesco Di Leva, Massimiliano Gallo, Roberto De Francesco, Adriano Pantaleo, Ernesto Mahieux. Distribuzione: Nexo Digital.
Utilizzazione: attività culturale/cineforum

Il sindaco del rione Sanità, diretto da Mario Martone, segue la storia di Antonio Barracano (Francesco Di Leva), “Il Sindaco” del rione Sanità, un “uomo d’onore” che sa riconoscere “gente per bene e gente carogna”. Grazie al suo prestigio e all’aiuto di un amico medico, amministra la giustizia secondo suoi personali criteri, al di fuori dello Stato e al di sopra delle parti. La regola è: chi “tiene santi” va in Paradiso e chi non ne tiene va da Don Antonio. Quando Rafiluccio Santaniello, il disperato figlio del fornaio, va da lui deciso ad uccidere il padre, Don Antonio, rivede nel giovane lo stesso sentimento di vendetta che da ragazzo lo aveva ossessionato e poi cambiato per sempre. Il Sindaco decide così di intervenire per rappacificare padre e figlio e salvarli entrambi. Il celebre testo teatrale di Edoardo De Filippo attualizzato in modo originale ai giorni nostri.

MANTA RAY
di Phuttiphong Aroonpheng

Genere: Drammatico. Origine: Thailandia, Francia. Con: Wanlop Rungkamjad, Aphisit Hama, Rasmee Wayrana. Distribuzione: Mariposa Cinematografica.
Utilizzazione: attività culturale/cineforum

Il film segue la storia di un giovane pescatore e attore di successo dai capelli biondi ossigenati. Un giorno in una foresta vicino ad un villaggio costiero, il percatore soccorre un uomo ferito e in fin di vita, portandolo con se in casa. L’uomo però non parla, forse perchè è muto o perchè è troppo turbato, così il pescatore decide di chiamarlo Thongchai, come una pop star thailandese. Nascerà tra i due un’intensa amicizia, fino a quando un giorno improvvisamente e misteriosamente il pescatore scompare in mare. Thongchai con il passare del tempo inzia inesorabilmente a subentrare nella vita del suo amico, penderà il suo posto di lavoro, la sua casa e la sua ex moglie.

 

IO, LEONARDO

di Jesus Garces Lambert

Genere: Biografico. Con: Luca Argentero, Angela Fontana, Massimo De Lorenzo, Francesco Pannofino.  Origine: Italia. Distribuzione: Lucky Red.
Utilizzazione: attività culturale/cineforum

Io, Leonardo, direttto da Jesus Garces Lambert, porta lo spettatore alla scoperta di Leonardo da Vinci, dell’uomo, il pittore, lo scienziato e l’inventore, attraverso un viaggio unico, coinvolgente e affascinante nella mente di Leonardo, una delle figure più geniali che la storia dell’umanità abbia mai conosciuto, noto a chiunque per aver dipinto “il quadro più famoso al mondo”: la Gioconda. E lo farà con uno sguardo molto lontano dagli stereotipi con cui Leonardo viene solitamente descritto. Realizzato con cura e attenzione ai particolari, il film si pone tra quelle opere di divulgazione artistica e scientifica ben fatte e sontuosamente realizzate.

 

APPENA UN MINUTO
di Francesco Mandelli

Genere: Commedia. Origine: Italia. Con: Max Giusti, Massimo Wertmüller, Loretta Goggi, Paolo Calabresi, Dino Abbrescia, Herbert Ballerina, Mirko Frezza. Distribuzione: 01 Distribution.
Utilizzazione: attività ordinaria

Appena un minuto ci pone davanti alla seguente domanda: Quante volte ci siamo detti “Se fossi arrivato un minuto prima”, “Bastava un minuto in più”, “Un minuto e non sarebbe successo”? Claudio l’ha pensato diverse volte e forse la sua vita, se fosse stato possibile tornare indietro ogni tanto, sarebbe stata diversa. Ora ha 50 anni, è un agente immobiliare, spiantato, separato dalla moglie che l’ha lasciato per il “Re della Zumba”, e mal tollerato e criticato dai due figli. Il suo migliore amico è Ascanio, un traffichino in perenne attesa della svolta giusta, che però – per una volta – dà a Claudio un buon consiglio: comprare il suo primo smartphone. Ma quello che, per caso, comprerà Claudio non è un telefono qualunque: con un tasto si può tornare indietro di sessanta secondi. Da quel momento tutto sembra poter cambiare e Claudio proverà a raddrizzare pezzo per pezzo la propria vita. La cosa più preziosa è in realtà la propria famiglia e proverà a riconquistarla, un minuto alla volta.

 

IL PICCOLO YETI

di Jill Culton, Todd Wilderman

Genere: Film d’ animazione. Origine: USA, Cina. Distribuzione: Universal Pictures.
Utilizzazione: attività ordinaria – Junior Cinema: Baby

Il film è un’avventura che attraversa gli ambienti urbani e i grattacieli di Shanghai per raggiungere le cime innevate dell’Himalaya e panorami che lasciano senza fiato. Yi è un’adolescente un po’ ribelle, che sogna – come la maggior parte dei giovani della sua età – di scappare lontano e girare il mondo insieme al suo violino. Una sera mentre suona sul tetto del suo palazzo, circondata dagli imponenti edifici della città al tramonto, Yi sente uno strano rumore e scopre che il cupo verso animale appartiene a un giovane yeti. Inizialmente spaventata, la ragazza farà ritorno sul tetto durante le ore diurne per tentare di instaurare un legame con la creatura, pur ignorando come sia giunta fino a Shagai. L’incontro tra i due porterà alla nascita di una forte amicizia. Un uomo delle nevi, però, non può vivere in una metropoli e ben presto lo yeti manifesta il suo desiderio di voler tornare a casa, tra le montagne. Per aiutarlo Yi intraprenderà con i suoi amici un lungo viaggio.

 

JOKER
di Todd Phillips

Genere: Drammatico. Origine: USA. Con: Joaquin Phoenix, Robert De Niro, Bill Camp, Zazie Beetz, Brett Cullen, Frances Conroy, Glenn Fleshler, Marc Maron, Douglas Hodge, Josh Pais, Shea Whigham. Distribuzione: Warner Bros.
Utilizzazione: attività culturale/cineforum

Joker, Leone d’oro a Venezia, è incentrato sulla figura dell’iconico personaggio, ed è una storia originale, diversa da qualsiasi altro film su questo celebre protagonista apparso sul grande schermo fino ad ora. L’esplorazione di Phillips su Arthur Fleck, interpretato in modo indimenticabile da Joaquin Phoenix, è quella di un uomo che lotta per trovare la sua strada in una società fratturata come Gotham. Durante il giorno lavora come pagliaccio, di notte si sforza di essere un comico di cabaret, ma scopre che lo zimbello sembra essere proprio lui. Intrappolato in un’esistenza ciclica sempre in bilico tra apatia e crudeltà, Arthur prenderà una decisione sbagliata che provocherà una reazione a catena di eventi, utili alla cruda analisi di questo soggetto. L’esplorazione da parte del regista Todd Phillips su Arthur Fleck, un uomo ignorato dalla società, non vuole soltanto uno studio crudo del personaggio ma una storia più ampia che si prefigge di lasciare un insegnamento, un monito. Film sicuramente complesso e di non facile lettura, ricco di violenza che ne rende difficile l’utilizzo se non in un contesto culturale e di dibattito.

 

NATO A XIBET
di Rosario Neri

Genere: Drammatico. Origine: Italia. Con: Vittorio Vaccaro, Gabriele Pisano, Lorenza Denaro, Francesco Capizzi, Domenico Gennaro, Giuseppe Maurizio Piscopo. Distribuzione: Ahora Film!
Utilizzazione: attività culturale/cineforum

Il film segue la storia di Pietro La Paglia nato e crescituo in un piccolo paesino dell’entroterra siciliano di Enna, Calascibetta. Pietro ha sempre messo da parte i suoi sogni per aiutare suo padre pastore e la sua famiglia. Fino a quando diventato adulto lascia la sua terra per andare al Nord e cambiare la propria vita. Diventa infatti un fotografo professionista; nonostante questo però i ricordi della sua terra d’origine non lo lasciano mai e un giorno decide di tornare a Calascibetta. Riaffiorano subito nella sua mente le immagini di quando era ragazzino, le fatiche, i sacrifici, i luoghi della sua infanzia, le storie dei suoi amici e concittadini e di quella vita semplice che ricorda sempre con grande affetto. Nel viaggio di ritorno Pietro si trova a pensare a tutti cambiamenti e alla trasformazione che la sua terra ha subito nel corso degli anni e capisce che i valori siciliani e l’anima vera della sua terra faranno sempre parte della sua identità e della sua memoria.

 

NON SI PUÒ MORIRE BALLANDO
di Andrea Castoldi

Genere: Commedia. Origine: Italia. Con: Salvatore Palombi, Mauro Negri, Gianni Quillico, Lorenza Pisano, Jvonne Jò, Marco Speziali, Danny Duyko. Distribuzione: Distribuzione Indipendente.
Utilizzazione: attività culturale/cineforum

Il film segue la storia di due fratelli, Gianluca e Massimiliano, che si trovano ad affrontare il dramma di una malattia da due punti diversi dello stesso letto di un ospedale. Uno è seduto su una sedia. L’altro è sdraiato su quel letto da settimane. Gianluca è affetto da una rara malattia chiamata “le cellule dormienti”, di cui non si conosce la cura e dalla quale non si può guarire, gli restano soltanto tre mesi di vita. Mentre il tempo scorre velocemente, Massimiliano viene a conoscenza dell’esistenza di un vecchio studio sulla malattia, pubblicato in un libro mai più ristampato, realizzato a inizio carriera dal Primario dell’ospedale. Tra le pagine affiora una teoria, un metodo, il percorso è quello di affrontare la malattia attraverso l’elogio del ricordo, rivivere le emozioni di una vita, quelle che fanno vibrare il cuore e magari risvegliare le cellule “dormienti” in fondo al cuore di Gianluca.

 

TUTTAPPOSTO
di Gianni Costantino

Genere: Commedia. Con: Luca Zingaretti, Roberto Lipari, Ninni Bruschetta, Monica Guerritore, Sergio Friscia, Silvana Fallisi, Paolo Sassanelli, Maurizio Marchetti. Origine: Italia. Distribuzione: Medusa Film. Utilizzazione: attività ordinaria

Il film racconta la storia di Roberto, studente universitario in un ateneo corrotto, in cui vengono assunti solo amici e parenti e i professori vendono esami. Figlio del magnifico Rettore e cresciuto in un mondo di raccomandazioni, Roberto non conosce l’alternativa a quel modo di vivere e la sua forma di ribellione contro suo padre e contro l’ateneo si traduce nell’invenzione di un’App per smartphone denominata “Tuttapposto”. La funzione dell’App sarà quella di valutare l’operato dei professori, sconvolgendo quindi tutto il sistema. Da una parte i professori saranno costretti a chiedere i voti ai ragazzi e a comportarsi onestamente per avere buone recensioni, mentre dall’altra gli studenti avranno un potere inaspettato che non sarà facile da gestire.

Start typing and press Enter to search