In Le uscite della settimana

Uscite Cinema 7-10 Febbraio 2019

 

Film segnalati

 

REMI

di Antoine Blossier

Con: Maleaume Paquin, Daniel Auteuil, Ludivine Sagnier, Jonathan Zaccaï, Nicholas Rowe, Virginie Ledoyen, Simon Armstrong. Genere: Drammatico. Origine: Francia. Distribuzione: 01 Distribution.

Utilizzazione: attività ordinaria – Junior Cinema: Baby – Teens

Remi, il film diretto da Antoine Blossier e tratto dal romanzo di Hector Malot, uno dei classici per ragazzi di tutti i tempi, racconta le avventure del piccolo Remi e la sua vita al fianco del musicista girovago Vitalis e dei suoi inseparabili compagni: il fedele cane Capi e la scimmietta Joli-Couer. Uno straordinario ed emozionante viaggio attraverso la Francia, fatto di incontri e nuove amicizie che porteranno Remi a scoprire le sue vere origini. Si tratta del sesto adattamento cinematografico del romanzo “Senza famiglia” che festeggia i 140 anni. Il film è chiaramente pensato sulla scia di “Belle & Sebastien” e “Heidi”. I temi sono gli stessi: amicizia, rispetto per la natura, famiglie perdute da ritrovare, paesaggi magnificamente fotografati.

 

TRAMONTO

di Laszlo Nemes

Con: Juli Jakab, Vlad Ivanov, Evelin Dobos, Marcin Czarnik, Judit Bárdos, Benjamin Dino. Genere: Drammatico. Origine: Ungheria, Francia. Distribuzione: Movies Inspired.

Utilizzazione: attività culturale/cineforum

Il film è ambientato a Budapest nel 1913. La giovane Irisz Leiter arriva nella capitale ungherese  inseguendo il sogno di diventare modista nella leggendaria cappelleria appartenuta ai suoi defunti genitori. Giunta al negozio, tuttavia, viene cacciata dal nuovo proprietario, Oszkár Brill.

Mentre nel negozio Leiter fervono i preparativi per ricevere ospiti importanti, improvvisamente un uomo si presenta a Irisz, alla ricerca di un certo Kálmán Leiter. La giovane donna inizia a seguire le tracce di Kálmán, unico legame con un passato ormai perduto. La sua ricerca la conduce, attraverso le buie strade di Budapest, ad immergersi nel tumulto di una civiltà alla vigilia della propria decadenza.

 

10 GIORNI SENZA MAMMA

di Alessandro Genovesi

Con: Fabio De Luigi, Valentina Lodovini, Angelica Elli, Matteo Castellucci, Bianca Usai, Diana Del Bufalo, Niccolò Senni, Antonio Catania. Genere: Commedia. Origine: Italia. Distribuzione: Medusa.

Utilizzazione: attività ordinaria

Cosa succede se una mamma sempre presente decide di partire per dieci giorni lasciando i tre figli con un papà fino ad allora praticamente assente? Una sequela di disastrosi ed esilaranti eventi che travolgeranno Carlo obbligato a fare il “mammo” a tempo pieno. I figli sono Camilla, un’adolescente ribelle di 13 anni in pieno sviluppo ormonale e sentimentale, Tito 10 anni, furbo e sempre pronto a fare scherzi “innocui”, la piccola Bianca di 2 anni che non parla, usa i gesti e si prende ciò che vuole. Trovandosi da solo, Carlo si ritrova all’improvviso in un vero e proprio incubo.

 

COPPERMAN

di Eros Puglielli

Con: Luca Argentero, Galatea Ranzi, Fortunato Cerlino, Antonia Truppo, Gianluca Gobbi, Tommaso Ragno. Genere: Drammatico. Origine: Italia. Distribuzione: Notorious Pictures.

Utilizzazione: attività ordinaria – attività culturale/cineforum

Coppermanè la storia di Anselmo, un uomo molto speciale che, nonostante la sua età, vede la realtà con gli occhi di un bambino. Per lui ogni cosa intorno a sé ha i colori delle fiabe e i magici poteri dei supereroi.Inoltre, Anselmo è cresciuto con una purezza infantile che non gli permette di diffidare degli altri e, sebbene la vita gli mostri più volte come sa essere cruda e dura, l’uomo riuscirà anche nei momenti più difficili a mantenere la sua limpida e unica visione del mondo. Abbandonato dal padre, che lui crede un supereroe, Copperman/Anselmo vive con la madre che gli ripete continuamente quanto sia “speciale” e se ne convince anche lui. Il suo grande amore è Titti conosciuta a scuola e poi inghiottita da un’assenza troppo lunga. Poi c’è Silvano, il fabbro del paese, arrivato non si sa da dove, suo padre putativo e mentore. Grazie a lui, Anselmo diventerà Copperman. Fiaba moderna che mischia in modo insolito dramma e delicatezza.

 

I NOMI DEL SIGNOR SULCIC

di Elisabetta Sgarbi

Con: Lucka Pockaj, Elena Radonicich, Ivana Pantaleo, Roberto Herlitzka, Adalberto Maria Merli, Branko Zavrsan, Gabriele Levada, Paolo Graziosi, Giorgio Pressburger. Genere: Drammatico. Origine: Italia. Distribuzione: Istituto Luce Cinecittà.

Utilizzazione: attività culturale/cineforum

Il film segue la storia di Irena Ruppel, che scopre cose inaudite della sua vita, quando, in compagnia della sua amica Ivana, ricercatrice universitaria, arriva in una valle remota nel Delta del fiume Po. E sembra sapere molte cose del valligiano che la accoglie, il quale, a sua volta, rimane incuriosito e sconcertato da questa affascinante donna slovena, che sembra non parlare italiano, ma che pare capire tutto quello che accade. Irena lascia un indizio esile al valligiano Gabriele che si mette sulle sue tracce in un viaggio che è anche viaggio nella memoria personale e collettiva, tra spie naziste, fascisti, milizie di Tito, identità vere e false, padri e figli, veri o presunti tali.

 

IL CORRIERE

di Clint Eastwood

Con: Clint Eastwood, Bradley Cooper, Laurence Fishburne, Michael Peña, Dianne Wiest, Andy Garcia, Alison Eastwood, Taissa Farmiga. Genere: Drammatico. Origine: USA. Distribuzione: Warner Bros.

Utilizzazione: attività culturale/cineforum

Il Corriere (The Mule), diretto da Clint Eastwood, vede protagonista l’ottantenne Earl Stone interpretato dallo stesso Eastwood. Costretto a chiudere la sua attività imprenditoriale, Stone si ritrova solo e senza soldi. La sua unica possibilità di salvezza sembra legata a un lavoro che gli viene offerto, un lavoro per il quale è richiesta unicamente l’abilità di guidare una macchina. Il compito sembra dei più semplici, ma, a sua insaputa, Earl è appena diventato il corriere della droga di un cartello messicano. A ottantotto anni Clint Eastwood è tornato dietro la macchina da presa ma soprattutto davanti – non recitava dal 2012 – per un film che potrebbe rappresentare a tutti gli effetti, e con pieno merito, il suo proverbiale canto del cigno. In Il corriereci sono, infatti,  molti dei temi ricorrenti soprattutto dell’ultima parte della carriera del grande cineasta e insieme un approccio alla storia diverso, quasi sorprendente. L’autoironia con cui Eastwood riempie il suo film si rivela in alcuni momenti addirittura spiazzante. È dunque Il corriereil testamento metaforico di uno dei più grandi autori della storia del cinema americano? Difficile dirlo con certezza, anche se molti indizi lo lasciano pensare. Di sicuro il film acquista molto del suo valore se inquadrato in questa maniera.

 

IL PROFESSORE CAMBIA SCUOLA

di Olivier Ayache-Vidal

Con: Denis Podalydès, Abdoulaye Diallo, Pauline Huruguen, Alexis Moncorgé, Tabono Tandia, Léa Drucker. Genere: Commedia. Origine: Francia. Distribuzione: PFA Films e EMME.

Utilizzazione: attività culturale/cineforum

Il professore cambia scuolasegue la storia di Francois Foucault, insegnante nel più prestigioso liceo della Parigi bene. Per farsi bello con una funzionaria ministeriale, si lancia in dichiarazioni di principio che lo precipitano suo malgrado direttamente nella più disagiata scuola delle banlieue. Una realtà che tenta di dominare con i suoi metodi completamente inadeguati e fallimentari. Finché non capisce che deve rovesciare il suo punto di partenza. Film sulla scuola, metodi educativi e differenze etniche che coinvolgono docenti e studenti.

 

LE NOSTRE BATTAGLIE

di Guillaume Senez

Con: Romain Duris, Lucie Debay, Lætitia Dosch, Laure Calamy, Sarah Le Picard, Basile Grunberger, Kris Cuppens, Lena Girard Voss, Cedric Vieira. Genere: Drammatico. Origine: Belgio, Francia. Distribuzione: Parthénos.

Utilizzazione: attività culturale/cineforum

Le nostre battaglie, diretto da Guillaume Senez, racconta la storia di Olivier Vallet un uomo che dedica tutto se stesso alla lotta contro le ingiustizie al fianco dei propri compagni di lavoro. Quando, da un giorno all’altro, sua moglie Laura abbandona la loro casa, Oliver dovrà imparare a trovare un nuovo equilibrio tra i bisogni dei figli, le sfide della vita quotidiana e il suo lavoro. Storie di vita quotidiana in un contesto in cui gli aspetti legati al lavoro e i suoi problemi sono largamente messi in evidenza.

 

SHUT UP AND PLAY THE PIANO

di Philipp Jedicke

Con: Chilly Gonzales. Genere: Documentario. Origine: Germania, Francia, Gran Bretagna.  Distribuzione: I Wonder Pictures

Utilizzazione: attività culturale/cineforum

Si tratta di un documentario su Chilly Gonzales, nome d’arte di Jason Charles Beck, un virtuoso del piano che dal suo paese natale in Canada ha portato la sua musica nelle più grandi sale filarmoniche del mondo. Reinventandosi continuamente e incrociando la musica per piano con generi lontani, come il rap e l’elettronica, l’artista di Montréal ha conquistato i palchi e il pubblico, grazie anche a collaborazioni con artisti del calibro di Drake o dei Daft Punk. Quello che viene mostrato non è solo il Chilly performer, ma anche l’insicurezza dell’uomo, strettamente collegata al suo essere un grande artista e intrattenitore, sempre in cambiamento e perennemente in divenire. Scavando tra le contraddizioni di questo personaggio, il film tramite i materiali di repertorio, le interviste e scene di finzione, cerca di ricostruire la storia di una delle personalità più influenti nella musica contemporanea.

Start typing and press Enter to search