In Uscite della settimana

Uscite Cinema 29 Marzo – 2 Aprile 2018

 

Film segnalati

 

NELLE PIEGHE DEL TEMPO

di Ava DuVernay

Con: Chris Pine, Reese Witherspoon, Gugu Mbatha-Raw, Michael Peña, Zach Galifianakis, Bellamy Young. Genere: Fantascienza. Origine: USA. Distribuzione: Walt Disney Studios.

Utilizzazione: attività ordinaria – Junior Cinema: Teens

Adattamento cinematografico del primo volume della saga scritta da Madeleine L’Engle tra gli anni sessanta e ottanta. Nelle Pieghe del Tempo racconta le avventure della quattordicenne Meg Murry, della sua famiglia di menti geniali e dei loro strampalati vicini di casa. Figlia di due fisici di fama mondiale, Meg ha problemi di autostima come tutte le ragazzine della sua età, fatica a integrarsi e cerca disperatamente di farsi degli amici. Non sa ancora di aver ereditato la mente brillante del suo papà e di essere incredibilmente dotata come il fratellino Charles Wallace. A peggiorare la situazione interviene la sconcertante scomparsa del signor Murry e per ritrovarlo i due fratelli dovranno intraprendere un fantastico viaggio nello spazio e nel tempo. Il film si presenta come una sorta di “Mago di Oz” del XXI secolo, risultando ricco di fantasia e personaggi accattivanti e mettendo in evidenza i valori della famiglia, dell’amicizia e della solidarietà.

 

READY PLAYER ONE

di Steven Spielberg

Con: Tye Sheridan, Olivia Cooke, Simon Pegg, Mark Rylance, Hannah John-Kamen, T.J. Miller, Ben Mendelsohn, Julia Nickson. Genere: Fantascienza. Origine: USA. Distribuzione: Warner Bros.

Utilizzazione: attività ordinaria – Junior Cinema: Teens – Young

Ready Player One, diretto da Steven Spielberg, è basato sul romanzo omonimo di Ernest Cline. Si tratta di una rappresentazione distopica immersa nella suggestione della realtà virtuale, ma la sua particolarità è il rimasticare l’immaginario collettivo videoludico degli anni Ottanta, dalle avventure testuali stile Zork della Infocom passando per Pac-Man e altri titoli meno noti. Nel 2045 la terra è diventata un luogo inquinato, funestato da guerre, povertà e crisi energetica. Gli abitanti versano in condizioni precarie, stipati in grossi container spogli, senz’altra evasione che il nostalgico mondo virtuale di OASIS, l’universo ispirato ai ruggenti anni ottanta, creato dal milionario James Donovan Halliday. L’adolescente Wade, da sempre affascinato dalla figura del programmatore, parteciperà ad una pericolosa gara in cui le sorti umane sono messe in serio pericolo. Spielberg torna al cinema di avventura, mettendo però in guardia rispetto ai pericoli e ai tranelli che si insinuano in un mondo virtuale e sempre più lontano dalla realtà.

 

RABBIT SCHOOL – I GUARDIANI DELL’UOVO D’ORO

di Ute von Münchow-Pohl

Genere: Film d’animazione. Origine: Germania. Distribuzione: Vimeo.

Utilizzazione: attività ordinaria – Junior Cinema: Baby

Max è un giovane coniglio di città che sogna da sempre di entrare nella gang Conigli Onda d’Urto ma un incidente con un aeroplano, lo fa precipitare in una foresta e si ritrova nella leggendaria scuola per conigli pasquali. Impossibilitato a far ritorno in città fino al giorno di Pasqua, a Max non resta che adattarsi alla vita della scuola dove oltre alla disciplina, i coniglietti imparano a decorare splendide uova da regalare agli umani. Questo luogo di altri tempi in cui sembrano regnare l’armonia e la pace è però in serio pericolo: una stramba famiglia di volpi escogita continuamente piani per irrompere nella scuola. Con l’aiuto dei suoi nuovi amici Max imparerà molte cose e valori cui prima non aveva dato molto peso. Un film fresco e originale adatto anche al pubblico dei più piccoli.

 

Film di possibile utilizzazione

 

CONTROMANO

di Antonio Albanese

Con: Antonio Albanese, Alex Fondja, Aude Legastelois, Daniela Piperno, David Anzalone.

Origine: Italia. Genere: commedia. Distribuzione: 01 Distribution.

Utilizzazione: attività ordinaria

Mario Cavallaro si sveglia tutte le mattine nello stesso modo, nella stessa casa, nello stesso quartiere, nella stessa città. Ha appena compiuto cinquant’anni. Mario ama l’ordine, la precisione, la puntualità, il rispetto, il decoro, la voce bassa, lo stare ognuno al proprio posto. Ogni cambiamento gli fa paura, figuriamoci se il suo vecchio bar viene venduto ad un egiziano e se davanti alla sua bottega arriva Oba, baldo senegalese venditore di calzini. Quel che è troppo è troppo e per Mario la soluzione è semplice e folle allo stesso tempo: “rimettere le cose a posto”. Così decide di risolvere a modo suo il problema immigrazione. Le conseguenze saranno caotiche, ma daranno vita anche a qualcosa di più umano e vero.

 

MOLLY MONSTER

di Matthias Bruhn, Michael Ekbladh, Ted Sieger

Origine: Svizzera, Germania, Svezia. Genere: Film d’animazione. Distribuzione: 102 Distribution.

Utilizzazione: attività ordinaria – Junior Cinema: baby

La piccola Molly vive insieme ai suoi genitori a Mostrolandia, il tranquillo Paese dei Mostri fatto di colline, vulcani e geyser. Nella vita della mostriciattola Molly sta per accadere qualcosa di nuovo: l’arrivo di un fratellino o di una sorellina che, inevitabilmente, attirerà tutte le attenzioni della famiglia. Mentre attende il ritorno di mamma e papà dalla misteriosa isola delle uova, Molly si troverà a vivere una serie di avventure con il suo migliore amico Edison, un simpatico giocattolo a molla, che la porteranno a spingersi oltre i confini del suo mondo.

 

L’ULTIMO VIAGGIO

di Nick Baker-Monteys

Con: Jürgen Prochnow, Petra Schmidt-Schaller, Suzanne Von Borsody, Tambet Tuisk, Artjom Gilz, Mariya Kochur, Yevgeni Sitokhin, Natalia Bobyleva. Genere: Drammatico. Origine: Germania. Distribuzione: Satine Film.

Utilizzazione: attività culturale/cineforum

Eduard ha la barba bianca, il passo incerto e la schiena un po’ ricurva. Porta il peso dei suoi 92 anni, ma anche quello di un passato denso di ricordi ed emozioni che il suo volto segnato lasciano trasparire. Un passato che riemerge prepotente alla morte della moglie e di cui né la figlia Uli, né la nipote Adele sembrano essere a conoscenza. Eduard, invece, a dispetto di tutti è una forza della natura: ora può finalmente ricomporre il puzzle del suo passato e mettere in ordine i ricordi che lo hanno accompagnato e tormentato per una vita intera. Parte per l’Ucraina per un lungo viaggio nei ricordi personali, ma anche nella Storia. Un viaggio inaspettato e pieno di sorprese che, sullo sfondo della guerra civile Ucraina del 2014, porterà Eduard a riconciliarsi con il suo passato e Adele a capire quanto sia importante, per la propria identità, conoscere e accettare le proprie radici.

 

Le altre uscite

 

OH MIO DIO!

di Giorgio Amato

Con: Carlo Caprioli, Anna Maria De Luca, Giulia Gualano, Stefano Fregni, Vanni Fois, Daniele Monterosi, Dario Masciello, Mimmo Ruggiero. Genere: Commedia. Origine: Italia.

Visto come stanno andando le cose sulla Terra, Gesù decide di tornare per riportare la sua parola al centro dell’attenzione e proclamare l’imminente arrivo del Regno dei Cieli. Solo che questa volta sceglie di lasciare una testimonianza video del suo passaggio terreno, arruolando due cameraman che lo seguono costantemente. Così Gesù arriva a Roma e comincia la sua predicazione, ma la gente non sembra prenderlo sul serio. L’idea sarebbe anche interessante, ma appare come una furbesca operazione in quanto il tutto è messo sotto forma di farsa, sulla scia di successi precedenti di film che hanno riportato ai giorni nostri personaggi storici del passato. Peccato che non si capisca che il personaggio in questione richiederebbe qualcosa di più serio e rispettoso.

 

IO C’È

di Alessandro Aronadio

Con: Edoardo Leo, Margherita Buy, Giuseppe Battiston, Massimiliano Bruno, Giulia Michelini. Genere: Commedia. Origine: Italia. Distribuzione: Vision (Medusa).

Nella commedia Io c’è, il film diretto da Alessandro Aronadio, Massimo Alberti è il proprietario del “Miracolo Italiano”, bed and breakfast un tempo di lusso ridotto ormai ad una fatiscente palazzina. La crisi che ha messo in ginocchio l’attività sembra non aver scalfito i suoi dirimpettai, un convento gestito da suore sempre pieno di turisti a cui le pie donne offrono rifugio in cambio di una spontanea donazione. Ecco l’illuminazione di cui Massimo aveva bisogno: se vuole sopravvivere deve trasformare il “Miracolo Italiano” in luogo di culto. Ma per farlo deve prima fondare una sua religione. E’ la genesi dello “Ionismo”, la prima fede che non mette Dio al centro dell’universo, ma l’Io.

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca