In Le uscite della settimana

Uscite Cinema 1 – 4 Marzo 2018

 

Film segnalati

 

È ARRIVATO IL BRONCIO

di Andrés Couturier

Genere: Animazione. Origine: Gran Bretagna, Messico. Distribuzione: M2 Pictures (Uscita: 1 Marzo).

Utilizzazione: attività ordinaria – Junior Cinema: Baby – Teens

Per un ragazzino riservato come Terry, trascorrere le vacanze estive nello straordinario parco divertimenti della nonna Mary era un’esperienza incredibile. Con la sua fervida immaginazione poteva viaggiare in terre incantate e incontrare strani personaggi, alberi che camminano, palloncini parlanti, orchidee che bisbigliano e draghi pasticcioni. E chissà, magari anche qualche principessa… Ora però la nonna Mary non c’è più e il parco rischia di chiudere. Triste e sconsolato, Terry non riesce a staccarsi dal ricordo dei vecchi tempi e dei racconti della nonna. Ma è qui che il destino ci mette lo zampino. Su una delle giostre è rimasta un po’ di magia che lo trasporta in un vero regno incantato, ma che di sicuro non è felice e spensierato come la nonna gli aveva fatto credere. Un mago brontolone di nome Broncio, ha infatti lanciato un sortilegio nel paese e così i sorrisi e le risate sono diventati ricordi del passato. Riuscirà Terry a risolvere la situazione e tornare a casa?

 

ERIC CLAPTON: LIFE IN 12 BARS

di Lili Fini Zanuck

Con: Eric Clapton. Genere: Documentario. Origine: Gran Bretagna. Distribuzione: Lucky Red.

Utilizzazione: Evento

Eric Clapton è senza dubbio uno delle figure più iconiche della storia della musica: l’unico ad essere inserito per ben tre volte nella Rock and Roll Hall of Fame, diciotto volte vincitore ai Grammy Award, e universalmente riconosciuto come uno dei più grandi performer di tutti i tempi. Il documentario ne ripercorre la vita e i successi artistici.

 

LADY BIRD

di Greta Gerwig

Con: Saoirse Ronan, Laurie Metcalf, Tracy Letts, Lucas Hedges, Odeya Rush, Timothée Chalamet, Kathryn Newton. Genere: Drammatico. Origine: USA. Distribuzione: Universal Pictures.

Utilizzazione: attività culturale/cineforum

Lady Bird è il sofisticato, ricercatissimo soprannome che l’adolescente Christine MacPherson sceglie per se stessa. Nata e cresciuta a Sacramento, in California, Christine sogna di trasferirsi in una grande città cosmopolita della costa orientale (“o nel luogo in cui gli scrittori si appartano nei boschi”) per frequentare una prestigiosa università dove vivere avventure e scovare opportunità a ogni angolo. Giunta all’ultimo anno di liceo, la sua domanda di ammissione al college è povera di crediti extracurriculari, così per accedere al corso di studi dei suoi sogni, la diciassettenne è costretta a iscriversi al club teatrale del suo liceo. Animata da un incontenibile spirito di ribellione, una dispettosa indole anarchica e un’ambizione sfrenata che sogna di appagare lontano da casa, Christine scoprirà nel teatro un posto accogliente, un luogo dove incontrare nuovi amici e fare nuove esperienze; un rifugio dal rapporto complicato con la madre ipercritica e affettuosa, che vorrebbe che sua figlia diventasse “la migliore versione di se stessa”, e da un padre rimasto da poco disoccupato. Il giorno della partenza si avvicina, ma l’eccentrica Christine ha ora l’opportunità di esplorare le tappe dell’adolescenza che ha sempre rimandato: le mascalzonate, i balli scolastici, i primi amori.

 

UN FIGLIO A TUTTI I COSTI

di Fabio Gravina

Con: Fabio Gravina, Roberta Garzia, Ivano Marescotti, Paola Riolo, Maurizio Mattioli, Stefano Masciarelli. Genere: Commedia. Origine: Italia. Distribuzione: indipendente.

Utilizzazione: attività culturale/cineforum

Il film affronta con ironia un tema molto serio, come quello della difficoltà di due coniugi ultraquarantenni ad avere figli a fronte del loro forte desiderio di diventare genitori. La situazione in cui vengono a trovarsi Orazio e Anna è di stretta attualità: la coppia può cominciare a costruire una famiglia soltanto in un’età in cui concepire un figlio comincia a risultare problematico. Per inseguire questo sogno, i protagonisti si troveranno, come accade nella vita di tutti i giorni, a seguire strade diverse, a volte anche poco ortodosse, sino a ricorrere a metodi “alternativi” collegati a credenze popolari e superstizioni. Al di là dei toni da commedia, il film può essere utile come spunto per affrontare in discussioni e dibattiti problematiche familiari attuali.

 

QUELLO CHE NON SO DI LEI

di Roman Polanski

Con: Emmanuelle Seigner, Eva Green, Vincent Perez, Dominique Pinon, Brigitte Roüan, Noémie Lvovsky, Josée Dayan, Damien Bonnard, Saadia Bentaieb. Genere: Thriller. Origine: Francia, Belgio. Distribuzione: 01 Distribution.

Utilizzazione: attività culturale/cineforum

La scrittrice Delphine de Vigan è vittima di un blocco creativo dopo il primo romanzo. Al best seller dedicato alla figura di sua madre sono seguite una serie di lettere anonime che l’accusano di aver dato la sua famiglia in pasto al pubblico. Tra Delphine e l’autrice delle lettere minatorie si instaura una relazione morbosa che rasenta l’ossessione: l’affascinante L. si atteggia ad amica e confidente della fragile Delphine, servendosi in realtà della sua personalità manipolatrice per prevalere sulla donna e assumere il controllo della sua vita. Un thriller impegnativo in cui Polanski tratteggia personaggi e psicologie complesse e difficili.

 

Le altre uscite

 

2 GRAN FIGLI DI…

di Lawrence Sher

Con: Owen Wilson, Ed Helms, J.K. Simmons, Glenn Close, Terry Bradshaw, Ving Rhames, Katie Aselton, Kate Williams. Genere: Commedia. Origine: USA. Distribuzione: Warner Bros.

Ed Helms e Owen Wilson interpretano Peter e Kyle Reynolds, due fratelli gemelli allevati da una madre stravagante e libertina. Nel giorno del suo matrimonio, l’eccentrica Helen confessa ai figli ormai adulti di aver sempre raccontato loro un mucchio di frottole per tamponare l’assenza della figura paterna. Il pragmatico Peter e lo stralunato Kyle vengono a sapere che il genitore non è morto quando erano piccoli e che l’uomo sulla fotografia sgualcita che conservano gelosamente non ha con loro alcun legame di parentela. Non è tutto: colpa del fervore femminista, della disco e della filosofia dell’amore libero anni ’70, Helen non conosce l’identità del loro vero padre. L’amara verità mette in discussione le certezze dei Fratelli Bastardi che, a bordo di una vecchia auto sconquassata, attraversano il Paese alla ricerca del padre biologico.

 

DARK NIGHT

di Tim Sutton

Con: Anna Rose Hopkins, Robert Jumper, Karina Macias. Genere: Drammatico. Origine: USA. Distribuzione: Mariposa Cinematografica.

Liberamente ispirato al tragico caso del Massacro di Aurora, Dark Night ritrae sei personaggi, compreso il giovane killer, nelle ore precedenti l’attentato criminale. Sei giovani individui galleggiano in un vuoto di relazioni e ciascuno di loro potrebbe essere l’artefice del folle gesto. Le loro azioni e il loro vissuto sembrano condurli a piccoli passi verso il dramma finale, lo stesso che si consumò nel cinema Century 16 alla prima di “The Dark Knight Rises” (Il cavaliere oscuro – Il ritorno, di Christopher Nolan).

 

RED SPARROW

di Francis Lawrence

Con: Jennifer Lawrence, Joel Edgerton, Joely Richardson, Matthias Schoenaerts, Mary-Louise Parker, Jeremy Irons. Genere: Thriller. Origine: USA. Distribuzione: Fox.

I tanti volti di Dominika Egorova: figlia devota, prima ballerina, agente “programmata” per irretire i nemici – mente e corpo – ed eliminarli. Red Sparrow mostra la trasformazione della giovane donna impersonata da Jennifer Lawrence, selezionata nell’ambito di un programma segreto dopo l’incidente che ne stronca la carriera a teatro, e “addestrata per sedurre”, manipolare e annientare con qualsiasi mezzo gli avversari. Ispirato all’omonimo best seller dell’ex agente della CIA e autore di thriller Jason Matthews, il film segue le peripezie dell’intraprendente e fascinoso membro dell’intelligence sovietica tra pericoli, inganni, passioni proibite e intrighi internazionali.

 

PUOI BACIARE LO SPOSO

di Alessandro Genovesi

Con: Diego Abatantuono, Monica Guerritore, Salvatore Esposito, Beatrice Arnera, Dino Abbrescia, Diana Del Bufalo, Antonio Catania, Cristiano Caccamo, Rosaria D’Urso, Enzo Miccio. Origine: Italia. Genere: Commedia. Distribuzione: Medusa.

In Puoi baciare lo sposo, la commedia diretta da Alessandro Genovesi, Antonio ha finalmente trovato l’amore della sua vita, Paolo, con il quale convive felicemente a Berlino. Nell’entusiasmo di una tenera dichiarazione d’amore, Antonio chiede a Paolo di sposarlo ma ora viene il momento di affrontare le due famiglie. Sorgeranno ovviamente problemi e resistenze, magari da chi si è sempre dichiarato progressista. Il tema vorrebbe essere un “Indovina chi viene a cena” in salsa gay, ma le differenze ci sono eccome.

Start typing and press Enter to search